05 Dicembre 2016

Biologia di Candida spp. nei disordini potenzialmente maligni e nel carcinoma del cavo orale

Rassegna

G.P. Bombeccari, F. Spadari, M. Rossi, M. Porrini, M. Bosotti, A.B. Giannì

Obiettivi  Analizzare le evidenze della letteratura sul ruolo di Candida spp. Nel decorso dei disordini orali potenzialmente maligni e nel carcinoma del cavo orale.

Materiali e Metodi  La revisione è stata realizzata consultando i database Medline/ PubMed relativamente al periodo gennaio 1980-novembre 2015. I dati raccolti sono stati raggruppati in due tematiche:

A) meccanismi potenzialmente oncogenetici;

B) comparazione dei dati epidemiologici.

La qualità delle evidenze è stata valutata secondo la metodologia SIGN (Scottish Intercollegiate Guidelines Network).

Risultati  Il livello di evidenza degli studi è compreso fra 2- e 2+; il livello di qualità globale prevalente è di tipo C/D. I fattori confondenti più frequentemente riscontrati hanno riguardato: per la tematica A, la disomogeneità sotto l'aspetto metodologico generale; per la tematica B, l'assenza di confronto con il gruppo di controllo sano e l'incompleta descrizione e comparazione dei risultati nelle metodiche diagnostiche.

Conclusioni  A oggi non è dimostrato un rapporto causale diretto tra l'infezione da Candida spp. e la cancerogenesi del cavo orale. Ulteriori studi prospettici controllati su ampie coorti di popolazione sono necessari per definire tale aspetto.

Per continuare la lettura scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.10.2016.04




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi