09 Maggio 2017

Gli eventi avversi in endodonzia

Corso ECM

I. Perondi, S. Corbella, M. Muzzarelli, C. Agresta, M. Saita, S. Taschieri

Obiettivi. Scopo del lavoro è fornire al clinico informazioni utili riguardo ai principali eventi avversi che si verificano in endodonzia e analizzare le cause, il trattamento, la prevenzione e la prognosi di ognuno di essi.

Materiali e Metodi. È stata eseguita una revisione narrativa della letteratura e sono stati analizzati i principali eventi avversi in endodonzia, cioè tutti gli avvenimenti inattesi, correlati al processo assistenziale, che comportano un danno al paziente non intenzionale e indesiderabile durante la terapia ortograda (trattamenti e ritrattamenti) e nella terapia chirurgica retrograda.

Risultati e Conclusioni. Con riferimento alla terapia endodontica ortograda, particolare cautela deve essere posta in tutte le fasi del trattamento: dalla fase intraoperatoria - in cui è fondamentale eseguire correttamente l'apertura camerale, la strumentazione, la disinfezione e il sigillo tridimensionale - a quella postoperatoria. Nel caso dei ritrattamenti, la fase maggiormente soggetta al rischio di eventi indesiderati è quella di rimozione dei perni e del materiale intracanalare. Durante l'atto chirurgico le complicanze maggiori possono verificarsi altresì nel periodo intraoperatorio e in quello postoperatorio, e particolare attenzione va posta nel trattamento dei tessuti molli, nella gestione dell'ostectomia, nel curettage periapicale e nella prevenzione dei danni a strutture nobili quali vasi, nervi e seni mascellari.

Per continuare la lettura scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.05.2017.05




 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi