10 Maggio 2018

Le lunghezze d’onda in chirurgia: l’impiego del laser blu

Rubrica SILO

M. Biasotto, G. Ottaviani

L’uso di strumenti chirurgici altamente tecnologici ha influenzato e, per certi versi, rivoluzionato la pratica clinica quotidiana.

Nello specifico, per quanto riguarda la chirurgia orale l’utilizzo del laser permette di poter sfruttare numerosi vantaggi, correlati alle proprietà intrinseche della luce, non ottenibili con le metodiche tradizionali (bisturi a lama fredda, elettrobisturi).

I benefici della tecnologia laser sono strettamente riconducibili alla lunghezza d’onda impiegata, in grado di interagire selettivamente con i diversi cromofori endogeni contenuti nei tessuti (acqua, emoglobina, melanina).

Per continuare la lettura scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.07.2017.11




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi