17 Ottobre 2017

Iatrogenic damage in implant dentistry

Original article

Patrizia Gualniera, Serena Scurria, Giacomo Oteri, Alessio Asmundo

Obiettivi  Nella prassi medico-legale si è osservato negli ultimi anni un incremento progressivo di casi di responsabilità professionale in ambito odontoiatrico, la cui ricorrenza in passato era piuttosto rara. Con il presente lavoro, si è voluto procedere a un approfondimento del danno iatrogeno correlato ai trattamenti implantologici.

Materiali e Metodi  Gli autori hanno effettuato un'analisi di 58 doglianze in ambito odontoiatrico pervenute nell'arco di dieci anni.

Risultati  Dall'analisi del campione è emerso che le doglianze erano relative, con frequenza decrescente, a prestazioni odontoiatriche di tipo protesico, estrattivo, ortodontico, endodontico, di chirurgia ossea e, infine, di tipo conservativo.

Conclusioni  Un'accurata pianificazione del trattamento pre-operatorio, una corretta tecnica chirurgica e un'adeguata selezione del paziente concorrono e non poco al successo del trattamento.

Considerato quanto evidenziato con riferimento allo specifico settore della casistica esaminata e tenuto conto delle peculiarità dell'attività implantologica, è indubbio che la valutazione dell'errore professionale, e poi dell'errore colposo, non possa che essere demandata a professionisti che abbiano specifica competenza in ambito odontoiatrico forense. Tale valutazione incontra spesso non poche difficoltà nella carenza o nell'inesistenza di riscontri documentali comprovanti l'attività svolta dal professionista.

Da qui la necessità di una corretta tenuta delle cosiddette schede odontoiatriche, complete di ogni dato documentativo.

Per continuare la lettura scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.08.2017.07




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi