01 Dicembre 2017

Un percorso minimamente invasivo per gestire la carie

Lea Fanti

Intervista ECM

La carie dentaria è una patologia dei tessuti duri dei denti che riguarda più del 90% dei soggetti adulti.

Nonostante la sua gestione sia stata oggetto di numerose investigazioni cliniche e di laboratorio e siano ormai abbastanza chiari gli approcci per una corretta diagnosi e per l’esecuzione di trattamenti adeguati, da un punto di vista pratico sono ancora numerosissime le differenze fra la qualità e l’efficacia delle terapie eseguite dagli odontoiatri nella pratica quotidiana, e sono ancora molti gli studi che stentano a integrare la prevenzione nel proprio flusso lavorativo poiché è vista, talvolta, come dispendiosa in termini di tempo e poco remunerativa.

Nel 2007 un gruppo europeo di odontoiatri attivi in campo universitario unitamente ad altri dediti esclusivamente all’attività clinica hanno costituito il Minimum Intervention Advisory Board (MI-AB), un gruppo di studio che si poneva l’obiettivo di identificare e diffondere un “piano di trattamento” che potesse essere facilmente integrato nella pratica clinica quotidiana di tutti gli studi odontoiatrici e che è alla base del presente corso FAD.

Con il coordinatore del corso, Matteo Basso – responsabile del Centro di Riabilitazione Orale Mininvasiva, Estetica e Digitale (CROMED) dell’Università degli Studi di Milano – abbiamo approfondito le tematiche analizzate e sviluppate nei 5 moduli.


Per continuare la lettura scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.10.2017.11




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi