01 Marzo 2018

Riabilitazione implantoprotesica full-arch

Fabrizio Dell’Innocenti, Gianluca Ceccanti, Giulio Lazzerini, Gianluca Pardossi

Caso clinico

Obiettivi  Gli obiettivi di questa metodica sono riabilitare protesicamente l’arcata edentula, realizzare il recupero implantoprotesico in tempi ragionevolmente ridotti, restituire funzione e sorriso al paziente.

Materiali e metodi  Il trattamento prevede nelle varie fasi, in successione: estrazioni, laddove necessarie; apertura di un lembo chirurgico; posizionamento di impianti in osso nativo e/o alveoli post-estrattivi; ampliamento di cresta e/o chirurgia ricostruttiva laddove necessaria; posizionamento di una protesi precostruita tipo Toronto a carico immediato. In particolare, la sistematica implantare utilizzata presenta una connessione conometrica “cono morse”.

Risultati  Con questa metodica è possibile riabilitare un’arcata totalmente o parzialmente edentula sia dal punto di vista funzionale che estetico.


Conclusioni  È possibile affermare che la metodica descritta permette:

● l’utilizzo di sedi di osso nativo idonee per altezza e spessore oppure deficitarie con l’ausilio della chirurgia ossea ricostruttiva;

● l’utilizzo di sedi alveolari postestrattive immediate con chirurgia ossea ricostruttiva;

● l’utilizzo migliore dei tessuti molli cheratinizzati nell’intercettare l’emergenza implantare al loro interno;
● la funzionalizzazione della protesi attraverso un’occlusione bilanciata;
● l’ottenimento di un’ottima estetica del sorriso.

Per continuare la lettura scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.03.2018.07



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi