02 Maggio 2018

Gestione dell’alveolo post-estrattivo con una matrice xenogenica in collagene: studio clinico prospettico

Articolo originale

Alessandro Luigi Rossi, Vincenzo Capilupi, David Palombo, Matteo Chiapasco

Obiettivi  Testare le performance cliniche di una nuova matrice xenogenica in collagene, utilizzata come copertura di un sito post-estrattivo, con l’obiettivo di implementare la guarigione per seconda intenzione della porzione di mucosa cheratinizzata sovrastante l’alveolo.

Materiali e metodi  Lo studio ha coinvolto 10 pazienti, necessitanti l’avulsione di un elemento dentario mono-radicolato compromesso. In seguito all’estrazione, gli alveoli sono stati trattati attraverso l’inserimento di un impianto post-estrattivo immediato, o mediante la tecnica di preservazione della cresta alveolare. In entrambi i casi, i margini gengivali degli alveoli sono stati ricoperti con una matrice xenogenica in collagene (Mucoderm, Botiss Dental, Zossen, Germania).

Sono stati analizzati i seguenti parametri: a) ampiezza della superficie esposta della matrice in collagene al termine dell’intervento chirurgico (T0); b) guarigione dei tessuti molli a 1, 4, 6 e 8 settimane dall’intervento (T1-4); c) aspetto istologico di un singolo campione di tessuto prelevato 20 giorni dopo l’intervento (T5); d) performance estetiche del materiale da innesto (T4).

Risultati: a) il valore medio della superficie di matrice esposta al termine dell’intervento chirurgico è risultato 26,25 mm2 (da 14,2 a 38,84 mm2); b) a 8 settimane dall’intervento, 9 dei 10 siti trattati evidenziavano la completa chiusura della ferita chirurgica e la totale cheratinizzazione e integrazione del tessuto neoformato; c) l’analisi immuno-istologica del singolo campione di tessuto prelevato ha evidenziato la presenza di tessuto gengivale cheratinizzato senza alcun segno di lesioni o anomalie; d) l’analisi colorimetrica del tessuto ha evidenziato una discrepanza media del colore ΔE pari a 3,76 (da 3 a 6,55).

Conclusioni  I risultati preliminari di questo studio suggeriscono che l’utilizzo di una matrice xenogenica in collagene, a copertura di un sito postestrattivo, consenta la corretta rigenerazione e integrazione del tessuto gengivale cheratinizzato sovrastante l’alveolo, sia dal punto di vista biologico, che estetico.

Per continuare la lettura scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.05.2018.06




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi