02 Novembre 2018

Finalizzazione protesica dopo la riprogrammazione mandibolare con tecniche additive: riabilitazione occlusale dei settori posteriori

Corso ECM

Camillo D’Arcangelo, Lorenzo Vanini, Mirco Vadini, Maurizio D’Amario, Francesco De Angelis

Grazie al protocollo clinico E.F.P. (Estetica-Funzione-Postura) i pazienti parafunzionali e/o con disordini occlusali possono essere efficacemente riabilitati migliorando il loro sorriso, l’occlusione e la postura.

Nei primi tre moduli del presente corso ECM, dopo la descrizione delle fasi diagnostiche e di stabilizzazione temporanea del paziente nella nuova posizione di equilibrio mandibolare, sono state dettagliatamente analizzate le procedure di riabilitazione occlusale definitiva dei settori anteriori grazie all’utilizzo delle faccette linguali adesive.

In questo quarto modulo verranno attentamente esaminati tutti i vantaggi del ricorso a una riabilitazione additiva anche nei settori posteriori, resa possibile dalle tecniche adesive e dal riposizionamento mandibolare a una nuova e aumentata dimensione verticale.

Laddove un approccio additivo e adesivo non fosse possibile, verranno suggerite soluzioni alternative per garantire comunque la presenza di un unico materiale (dalle caratteristiche meccaniche ed estetiche ideali) su tutte le superfici occlusali degli elementi sottoposti a restauro.

Per continuare la lettura scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.09.2018.05




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi