01 Marzo 2019

Il laser blu in odontostomatologia: breve revisione della letteratura e casi clinici

Articolo originale

Carlo Fornaini, Jean Paul Rocca, Giuseppe Lagori, Elisabetta Merigo

Obiettivi  Lo scopo di questo studio clinico è quello di dimostrare i vantaggi dell’utilizzo in odontoiatria del laser a diodi con emissione nella porzione blu del visibile a 450 nm.

Materiali e metodi  Sono descritti due casi clinici riguardanti differenti situazioni di piccola chirurgia orale eseguiti a 0,8 W di potenza in modalità continua e con fibra di 300 μm di diametro.

Risultati  Gli interventi sono stati eseguiti con anestetico topico o in assenza di anestesia e senza l’uso di suture, senza dolore o discomfort del paziente. Il processo di guarigione si è completato dopo sette giorni.

Conclusioni  Il laser a diodi blu (450 nm) rappresenta uno strumento innovativo per la pratica odontoiatrica quotidiana, con possibilità di utilizzo in un grande numero di situazioni cliniche.

Per continuare la lettura scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.03.2019.04




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come deve essere organizzato lo studio al tempo di emergenza da coronavirus, i consigli del presidente SIdP