15 Gennaio 2020

Le cure pediatriche in odontoiatria

Intervista ECM

Lea Fanti

Con il coordinamento del professor Mauri­zio Bossù, e la colla­borazione di alcuni tra i massimi esponenti nelle rispettive spe­cializzazioni, parte il nuovo Corso ECM proposto da Dental Cadmos incentrato sul­le cure odontoiatriche nei pazienti pediatrici.

Il ruolo strategico di una terapia intercettiva
Umberto Romeo, del Dipartimento di scienze odontostomatologiche e maxillo-facciali dell’Università di Roma, è uno de­gli autori del quarto Modulo – La patolo­gia orale nel paziente pediatrico – una te­matica centrale e che necessita di un ap­proccio multidisciplinare.

“Lo scopo del nostro lavoro” ci racconta il professor Romeo “è quello di descrive­re e approfondire gli aspetti diagnostici e clinici delle patologie orali più diffuse in età pediatrica. Esse possono riguardare i tessuti molli, i tessuti duri dentali e ossei e possono essere manifestazioni orali di patologie sistemiche. L’odontostomato­logo deve essere a conoscenza di queste patologie, alcune delle quali devono es­sere intercettate precocemente, in modo da poter attuare un piano di trattamento tempestivo e risolutivo o inviare il pazien­te presso una struttura ultraspecialistica che si occupa di patologia orale. È ne­cessario che l’odontostomatologo si in­tegri ai più alti livelli con altri specialisti della medicina per attuare, ove possibile, una gestione multidisciplinare.”

Lesioni congenite, patologie neoplasti­che, ematologiche, immunologiche, in­fettive, distrofiche/displastiche e da svi­luppo richiedono un’adeguata cono­scenza dei criteri di diagnosi differenziale per assicurare la riabilitazione del pazien­te in età pediatrica.

“È importante sottolineare che stiamo parlando di un paziente da cui molto spesso non è facile avere informazioni, che possiamo magari raccogliere dai ge­nitori, per i quali una corretta diagnosi na­sce proprio dal riconoscimento dei sinto­mi clinici” prosegue Umberto Romeo.

“Per esempio, a volte delle afte possono essere il primo indice di celiachia e alcu­ne patologie sistemiche, come la leuce­mia, possono essere spesso intercettate primariamente dall’odontostomatologo che, in base alle conoscenze dei segni e dei sintomi che compaiono nel cavo ora­le, può far partire l’iter diagnostico che porta alla conferma della presunta dia­gnosi.”

Per quanto riguarda le possibilità tera­peutiche, nel caso delle lesioni di patolo­gie infettive la terapia è chiaramente di ti­po medico, ma in presenza di lesioni eso­fitiche dei tessuti molli (come mucoceli, fibromi, lipomi) è di tipo chirurgico con l’escissione della neofomazione come anche nei casi più complessi, e fortuna­tamente più rari, che coinvolgono i tessu­ti duri ossei come le labio-palato-schisi o i tumori dei tessuti odontogeni.

Prosegue il professor Romeo: “In questo campo, abbiamo fatto in passato una ri­cerca sul trattamento di alcune malfor­mazioni vascolari con l’utilizzo del laser che permette di intervenire con la fotoco­agulazione, un approccio minimante in­vasivo e conservativo.

Siamo impegnati al momento su un importante studio, sempre legato alla laserterapia, che può trovare applicazione nei pazienti affetti da linfomi o leucemie che sottoposti al tra­pianto di midollo osseo o alla radio-che­mio terapia sviluppano delle stomatomu­cositi importanti. Si tratta di effetti così devastanti che portano, a volte, all’inter­ruzione delle cure. Con l’uso di questa te­rapia biostimolante preventiva sarà pos­sibile ridurre lo sviluppo di questi effetti avversi con importantissimi benefici.

I ri­sultati sono molto interessanti e sono condivisi dalla comunità scientifica; infat­ti, recentemente nelle linee guida interna­zionali sulla prevenzione e il trattamento delle mucositi post-radio e post-chemio è stato inserito proprio il trattamento con la laserterapia che è quindi validata scientificamente”.

Per continuare la lettura scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.01.2020.11



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio