03 Febbraio 2020

Cure pediatriche in odontoiatria: problemi e soluzioni - Modulo 2: Malformazioni vascolari del distretto testa-collo in età pediatrica: dalla diagnosi alla terapia

Corso ECM

Andrea Cassoni, Resi Pucci, Giulia Di Benedetto, Valentino Valentini

Obiettivi  Le malformazioni vascolari fre­quentemente coinvolgono il volto e hanno una presentazione clinica molto variabile. La loro classifica­zione e le opzioni di trattamento so­no notevolmente cambiate nel cor­so degli anni, da Mulliken e Glowa­cki nel 1982 alle linee guida inter­nazionali dell’ISSVA (International Society for the Study of Vascular Anomalies) del 2018.

Lo scopo di questa revisione della letteratura è quello di approfondire la conoscen­za delle anomalie vascolari interes­santi il distretto testa-collo in età pediatrica fornendo le conoscenze indispensabili per la corretta dia­gnosi e per il successivo corretto iter terapeutico.

Le anomalie va­scolari sono un’entità patologica, costituita da diversi tipi di tumori e malformazioni che possono colpire il distretto testa-collo in età pedia­trica; questo risulta fondamentale ai fini dell’inquadramento diagno­stico e terapeutico.

Materiali e metodi  Revisione non sistematica della letteratura utilizzando i termini di ricerca: “anomalie vascolari”, “malformazioni vascolari”, “mal­formazioni artero-venose (MAV)”, “malformazioni venose”, “malfor­mazioni capillari”, “malformazioni linfatiche”, “linfedema primario”,
“malformazioni artero-venose in­traossee” del distretto testa-collo in età pediatrica.

Tutti gli articoli non scritti in lingua inglese sono stati esclusi. Sono stati inclusi gli studi pertinenti che meglio descri­vevano l’eziopatogenesi, le carat­teristiche cliniche-radiologiche e l’iter terapeutico dei pazienti affet­ti da malformazioni vascolari del distretto craniofacciale in età in­fantile.

Risultati  52 lavori sono stati inclusi in que­sto lavoro e revisionati dagli auto­ri. Le anomalie vascolari rappre­sentano un’entità clinica piuttosto frequente nella popolazione gene­rale, anche se tuttora poco cono­sciuta.

Il loro decorso clinico è po­co prevedibile: possono rimanere asintomatiche come peggiorare con esordio variabile da acuto a subclinico. Le malformazioni va­scolari intraossee spesso si loca­lizzano a livello mandibolare.

Rap­presentano un’entità patologica che può essere molto pericolosa in età pediatrica in quanto posso­no dare luogo a importanti san­guinamenti acuti incontrollati so­prattutto nel corso di procedure chirurgiche ambulatoriali come l’estrazione di denti decidui o per­manenti dei settori posteriori. Il trattamento spesso prevede l’as­sociazione di procedure interven­tistiche di embolizzazione o scle­rotizzazione a interventi chirurgici.

Conclusioni  È imprescindibile il corretto in­quadramento diagnostico e tera­peutico delle anomalie vascolari, in considerazione delle importan­ti complicanze che a esse si pos­sono associare (emorragie anche di grave entità, spesso incoerci­bili).

Lo scopo di questa revisione è di sottolineare la necessità di un approccio multidisciplinare che coinvolga odontoiatri, pedia­tri, chirurghi e radiologi interven­tisti che porti a un corretto inqua­dramento diagnostico e ne con­senta il corretto trattamento.

Di­versi approcci terapeutici posso­no essere applicati in associazio­ne o singolarmente per ottenere come unico scopo il migliora­mento della qualità di vita del pa­ziente. Spesso l’indicazione al trattamento è il risultato di un compromesso tra radicalità chi­rurgica e possibili complican­ze.

Un ruolo fondamentale nella diagnosi tempestiva deve essere svolto dall’odontoiatra pediatrico, che spesso è la prima figura a cui questi pazienti si rivolgono.

Significato clinico  Data la loro rarità clinica, la dia­gnosi nella popolazione pediatrica è fondamentale per ridurre il ri­schio correlato a sanguinamenti spontanei dovuti anche a piccole procedure chirurgiche.

Per continuare la lettura scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.02.2020.10




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come deve essere organizzato lo studio al tempo di emergenza da coronavirus, i consigli del presidente SIdP