02 Maggio 2020

La musicoterapia recettiva pre-operatoria in chirurgia orale oncologica: studio preliminare

Articolo originale

Fabio Dell’Olio, Pantaleo Lorusso, Irene Sorrentino, Filippo Giordano, Saverio Capodiferro, Angela Tempesta, Luisa Limongelli, Maria Massaro, Filomena Puntillo, Nicola Brienza, Gianfranco Favia

Obiettivi  La diagnosi di malattia oncologica orale provoca ansia e paura nel paziente che deve sottoporsi a in­tervento chirurgico in anestesia generale, con il rischio di ripercus­sioni negative quali l’aumento del­la pressione arteriosa e della fre­quenza cardiaca durante il perio­do peri-operatorio, in genere te­nute sotto controllo tramite pre­medicazione farmacologica. La musicoterapia (MT) è un ap­proccio terapeutico che impiega il suono e la musica per rispondere a disagio e sofferenza causati nei pazienti da patologie fisiche e/o psichiche. Questo studio ha l’obiettivo di confrontare l’efficacia della MT recettiva pre-operatoria rispetto alla premedicazione con midazo­lam, negli interventi di chirurgia orale oncologica in anestesia ge­nerale.

Materiali e metodi  Sono stati reclutati 25 pazienti, con età superiore a 18 anni, affetti da carcinoma orale iniziale di I e II sta­dio (N0 clinico e strumentale), sen­za deficit uditivi, anamnesi negativa per abusi di droghe, disturbi psi­chiatrici e/o demenza e con rischio anestesiologico valutato secondo l’American Society of Anesthesio­logists (ASA) compreso tra 1 e 3.

La valutazione pre-operatoria è stata condotta con esami emato­chimici, elettrocardiogramma, ortopantomografia, ecografia in­traorale ad alta definizione (per misurare la profondità di infiltra­zione in mm), risonanza magneti­ca nucleare e consulenza ane­stesiologica. Prima di essere sottoposti ad ane­stesia generale, i pazienti sono stati randomizzati in due gruppi: Gruppo Musica, che ha ricevuto MT recettiva pre-operatoria a opera di un musicoterapeuta qua­lificato; Gruppo Controllo, che ha ricevuto premedicazione con mi­dazolam 0,2 mg/kg EV.

L’anestesia generale è stata asso­ciata ad anestesia locale con me­pivacaina, molecola a onset breve, e bupivacaina, molecola a offset lungo, per ridurre la dose di far­maci neuro-deprimenti. Sono stati confrontati tra i 2 grup­pi profondità di sedazione (me­diante valore da 0 a 100 indicato dal monitor bi-spectral index - BIS), grado di soddisfazione per l’esperienza chirurgica (punteggio del questionario Patient Global Impression of Satisfaction), livello di ansia (punteggio Anxiety-Visual Analogic Scale, A-VAS) e parame­tri vitali (frequenza cardiaca e pressione arteriosa).

Risultati  In totale, 25 pazienti sono stati inseriti nello studio: 12 avevano un carcinoma della lingua, 11 un carcinoma della mucosa genie­na, 2 del labbro.

I gruppi non dif­ferivano significativamente per sesso, età media, rischio ASA, durata degli interventi, punteg­gio A-VAS pre-operatorio, pro­fondità di sedazione, frequenza cardiaca e pressione arteriosa (misurate sia all’ingresso sia pri­ma di indurre l’anestesia gene­rale); tuttavia, la MT recettiva pre-operatoria, rispetto alla pre­medicazione con midazolam, ha suscitato una maggiore soddi­sfazione nei confronti dell’espe­rienza chirurgica: il 72,27% del Gruppo Musica ha espresso la massima soddisfazione contro il 14,28% del Gruppo Controllo (p = 0,015%).

Conclusioni  La MT recettiva, a opera di un mu­sicoterapeuta qualificato, è un in­tervento di supporto all’anestesia generale non invasivo, senza ef­fetti collaterali, sicuro in day sur­gery, che può migliorare l’assi­stenza al paziente oncologico per il quale sarebbe auspicabile che diventasse gold standard.

Significato clinico  La MT fornisce uno strumento non farmacologico valido per ri­durre l’ansia nei pazienti che si sottopongono a escissione di car­cinoma orale in anestesia genera­le, con l’obiettivo di curare le per­sone oltre che la malattia.

Per continuare la lettura gli abbonati possono scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.05.2020.06




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


14 Ottobre 2020
Vedo moderno ed avviato studio a Milano

Moderno e avviato studio dentistico, regolarmente autorizzato, mq 80, predisposto per due unità operative, stanza sterilizzazione, radiografico opt e dotato di strumentazione per esercitare le principali branche odontoiatriche, spogliatoio e bagno per il personale, bagno per pazienti. Possibilità di subentro graduale con varie soluzioni. Milano, zona Bicocca-Niguarda. Trattativa riservata. 345 9776587. mail: aumas001@gmail.com

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Emergenza Covid ed odontoiatria: il punto con il presidente Iandolo