01 Novembre 2020

Lesione pigmentata a livello del palato duro

Quesito diagnostico

Rita Antonelli, Margherita Pezzi, Maria Vittoria Viani, Maddalena Manfredi, Paolo Vescovi, Marco Meleti

Un paziente di 38 anni viene riferito dal proprio dentista al Reparto di Patologia e chirurgia orale del Centro universitario di odontoiatria di Parma al fine di valutare una lesione pigmentata sospetta, localizzata a livello del palato duro, scoperta casualmente durante una seduta di igiene orale.

Il paziente, lieve fumatore, non riferisce sintomatologia algica e l’anamnesi medica risulta negativa per patologie sistemiche attuali o pregresse. All’esame obiettivo la lesione appare leggermente rilevata, ovalare, con diametro maggiore inferiore a 1 cm, di colore omogeneo grigio-bluastro. Non è presente ulcerazione e non si apprezzano altre alterazioni di forma o colore delle mucose circostanti.

Per continuare la lettura gli abbonati possono scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.09.2020.03




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciali in Evidenza

 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali