01 Novembre 2020

Implantologia dentale: dalla preparazione del paziente alla riabilitazione protesica - Modulo 5: La riabilitazione del paziente edentulo

Corso ECM

Michele Stocchero, Marika Gervasi, Paolo Ghensi, Francesco Ludovichetti, Eriberto Bressan

Obiettivi  Negli ultimi decenni si è osservato un aumento delle richieste di ria­bilitazione delle edentulie. Gli obiettivi di questo Modulo sono presentare le varie soluzioni riabi­litative dell’edentulia completa, sottolineandone vantaggi e svan­taggi.

Verranno quindi riportate le princi­pali problematiche tecniche e bio­logiche, nell’ottica di un invec­chiamento generale della popola­zione. Infine, saranno forniti degli spunti di riflessione riguardo la migliore strategia terapeutica.

Materiali e metodi  È stata analizzata la letteratura, rinvenuta attraverso le principali banche dati (per esempio, PubMed, Embase, Google Scho­lar), in riferimento alle riabilitazioni del paziente edentulo.

Sono stati individuati ed elencati i principali vantaggi e svantaggi di ciascuna soluzione. Un particolare appro­fondimento è stato dedicato alle complicanze insorte tramite l’uti­lizzo di riabilitazioni implantari e alle possibili strategie di tratta­mento e prevenzione.

Risultati  In passato, l’opzione terapeutica più utilizzata è stata la protesi mo­bile totale. Oggi le riabilitazioni con impianti sono procedure affidabili che migliorano la funzione masti­catoria e la qualità della vita del paziente. Esse possono essere di tipo rimovibile (overdenture) o fis­so (di tipo cementato, avvitato o conometrico). Ciascuna soluzione presenta peculiari vantaggi e svantaggi.

Il controllo di placca è un prere­quisito fondamentale per mante­nere i tessuti implantari in stato di salute. La mucosite peri-implan­tare e la peri-implantite rappre­sentano delle severe complicazio­ni biologiche della terapia implan­tare. La mucosite peri-implantare è un processo reversibile e facil­mente risolvibile con terapie non invasive.

Dato che l’età media della popola­zione mondiale, in particolare in Italia, si sta innalzando, in futuro potremo aspettarci un rilevante numero di pazienti anziani con ria­bilitazioni complete supportate da impianto. Considerando che il pa­ziente anziano ha una ridotta mo­bilità e percezione neuro-senso­riale, il mantenimento igienico de­gli impianti può essere considera­to un problema emergente.

In base alla portata delle compli­canze riportate in letteratura, la fa­cilità dell’esecuzione del manteni­mento igienico delle soluzioni ria­bilitative implanto-supportate rap­presenta uno dei principali fattori da tenere in considerazione per la prevenzione delle malattie peri-implantari.

Conclusioni  Il mantenimento igienico delle ria­bilitazioni su impianti è un tema sempre più importante. Soluzioni protesiche che permettono una facile rimozione da parte del pa­ziente, quali le overdenture, o da parte dell’operatore, quali la pro­tesi a ritenzione conometrica, rap­presentano opzioni in grado di permettere una diagnosi e un trat­tamento precoce delle malattie peri-implantari.

Significato clinico  Nella riabilitazione di un’edentulia totale sono da previlegiare solu­zioni che possano aiutare sia l’o­dontoiatra che il paziente nella prevenzione e nella gestione delle complicanze.

Per continuare la lettura gli abbonati possono scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.10.2020.12





 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciali in Evidenza

 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali