01 Gennaio 2021

Neoformazione eritroleucoplasica in un giovane paziente

Quesito diagnostico

Niccolò Lombardi, Nadim Oliva, Elena Varoni, Fiorella D'Amore, Roberto Franchini, Giovanni Lodi

Un giovane paziente maschio di 22 anni viene riferito all'ambulatorio di Patologia Orale per una neoformazione gengivale. Il paziente è in apparenti buone condizioni di salute, non assume farmaci e non dichiara malattie sistemiche pregresse. Riferisce, tuttavia, di essere un forte fumatore e di avere subito in passato intervento di chirurgia maxillo-facciale per frattura mandibolare.

Riferisce inoltre esfoliazione spontanea, avvenuta circa 2-3 mesi prima, di un elemento dentario nella zona in cui successivamente si è sviluppata la neoformazione. Tale lesione risulta asintomatica e presente da alcune settimane, mostrando un progressivo accrescimento.

All'esame extra-orale non si apprezzano linfoadenopatie latero-cervicali, mentre all'esame intra-orale si riscontra una neoformazione di circa 2 cm di asse maggiore in corrispondenza della sella edentula in zona 46.

La lesione si presenta sessile, di colore eritroleucoplasico e aspetto granuleggiante, di consistenza molle.

Per continuare la lettura gli abbonati possono scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.01.2021.03




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP