01 Aprile 2021

Viaggio al centro della terapia endodontica

Intervista all'autore

Lorena Origo

La seconda edizione del Manuale di Endodonzia, progetto della SIE, propone la più completa gamma delle tematiche alla base di questa disciplina. Con Roberto Fornara – co-autore e Presidente della Società per il biennio 2020-2021 – abbiamo approfondito le novità del volume. 

Con il contributo di un nutrito gruppo di soci, dottor Fornara, in piena pandemia avete dato alle stampe la seconda edizione del Manuale…

Abbiamo attraversato effettivamente un anno molto complicato dal punto di vista societario; nonostante questo siamo riu­sciti a lavorare su questo progetto al qua­le la Società Italiana di Endodonzia tiene moltissimo proprio perché, e forse oggi questo è ancora più attuale, è di fonda­mentale importanza per una società scientifica fare cultura odontoiatrica.

È il frutto di uno sforzo congiunto di nume­rosi soci attivi, molto noti a livello naziona­le e internazionale per quanto attiene alla disciplina endodontica; abbiamo raccolto queste competenze e conoscenze facen­dole confluire nel nuovo Manuale che già nella sua prima edizione ha riscosso im­portanti e positivi apprezzamenti.

Un lavoro imponente, che partendo dagli aspetti biologici guida il lettore in un vero e proprio “viaggio” nell’endodonzia.

Il Manuale è stato concepito come una “visita guidata” nella disciplina endodonti­ca, perché l’approfondita conoscenza del sistema pulpo-dentinale, dei tessuti di so­stegno, delle patologie correlate e delle di­namiche che ne governano le trasforma­zioni fornisce la base scientifica per avvia­re il processo di diagnosi e formulare una corretta terapia che abbia una prognosi certa e, possibilmente, duratura.

E in una disciplina quale è l’endodonzia, che troppo spesso in modo erroneo vie­ne vissuta come solo meccanicistica, è proprio in capitoli come quelli sulla biolo­gia, sull’embriogenesi e sull’anatomia en­dodontica che si nasconde fondamental­mente il vero segreto.

Quali sono le maggiori novità della seconda edizione?

Il Manuale è stato arricchito, in molte parti, dalle nozioni più attuali in tema di strumenti, otturazione canalare e inno­vazione tecnologica. Per esempio, è stata aggiornata la parte sulla radiolo­gia endodontica perché, indubbiamen­te, l’indagine radiografica riveste un ruolo essenziale per la valutazione clini­ca del paziente odontoiatrico. Vengono proposti quindi approfondimenti sulla radiologia bidimensionale, su quella endorale periapicale e sulla Cone Beam Computed Tomography. Proprio l’av­vento della CBCT consente oggi un ap­proccio differente da quello tradiziona­le, permettendo di ottenere immagini con una reale ricostruzione tridimensio­nale della realtà clinica, in tempi rapidi e con basse dosi di irraggiamento per il paziente.

Altresì particolare attenzione è stata ri­volta all’approfondimento dei tratta­menti rivolti ai soggetti diversamente abili e al percorso clinico ed ergonomi­co nei pazienti che necessitano di parti­colare attenzione e approcci specifici, quali i bambini e gli anziani.

Per continuare la lettura gli abbonati possono scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.04.2021.10





 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 

Annunci


CERCO
OFFRO
24 Settembre 2021
Cerco odontoiatra
23 Settembre 2021
Cerco odontoiatra
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio