01 Ottobre 2021

Calcolo salivare gigante del dotto sottomandibolare

Quesito diagnostico

Paolo Boffano, Francesco Cavarra, Gerardo Tricarico, Michele Tepedino, Matteo Brucoli, Vincenzo Rocchetti

Un uomo di 43 anni si presentava alla nostra osservazione inviato dal proprio odontoiatra curante per la valutazione di episodi di tumefazione e dolore nella regione sottomandibolare sinistra durante i pasti. L’anamnesi patologica remota era negativa così come l’anamnesi allergica e farmacologica.

L’esame obiettivo intraorale rivelava una massa dura, non dolente nè dolorabile, a livello del pavimento orale in corrispondenza del dotto di Wharton sinistro. Non erano presenti lesioni cariose a livello dell’arcata dentale superiore nè inferiore.

Il paziente non lamentava al momento della visita dolore a livello del cavo orale; si mostrava preoccupato della possibile evoluzione del quadro clinico, in considerazione del progressivo ravvicinarsi degli episodi di tumefazione in regione sottomandibolare sinistra. Si richiedeva una TC Cone Beam per poter approfondire al meglio il quadro clinico-patologico.

La TC Cone Beam mostrava una massa radiopaca singola, allungata nella regione del pavimento orale/sottomandibolare sinistra estesa per circa 3 cm nella porzione sinistra del pavimento orale.

Per continuare la lettura gli abbonati possono scaricare l'allegato.

doi: https://doi.org/10.19256/d.cadmos.08.2021.03




 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi