27 Febbraio 2015

Malattie sistemiche e implantologia: carico immediato in paziente affetta da sclerodermia sistemica diffusa


Obiettivi. La sclerodermia è una patologia autoimmune che comporta una progressiva fibrosi dei tessuti e colpisce in particolare il distretto oro-facciale rendendo molto difficoltose le procedure odontoiatriche. Questo lavoro descrive come è stata trattata una paziente affetta da sclerodermia che presentava una dentatura residua non più mantenibile e desiderava una riabilitazione completa di entrambe le arcate con protesi fissa su impianti.

Materiali e Metodi. Attraverso un attento studio del caso mediante radiografie tradizionali e tridimensionali, è stato applicato il protocollo Total Face Approach grazie al quale è stato possibile effettuare una progettazione del caso e la conseguente fabbricazione delle mascherine per la chirurgia guidata. A seguito delle condizioni di salute della paziente, per minimizzare lo stress si è deciso di eseguire l'intervento contemporaneamente in entrambe le arcate e dopo 48 ore è stato possibile consegnare due protesi a carico immediato.

Risultati e Conclusioni. Dopo la fase di guarigione, nell'arcata superiore il definitivo è stato realizzato in ceramica su struttura in zirconia preparata con metodologia CAD-CAM, cementata su pilastri avvitati. Nell'arcata inferiore è stata invece posizionata una protesi avvitata tipo Toronto, prestando particolare attenzione alle problematiche di dimensione verticale e ingombri protesici, amplificate dalla patologia della paziente. La paziente è stata infine inserita in un programma di mantenimento implantare bimestrale al fine di supportarla nelle manovre di igiene, rese difficoltose dalla patologia sistemica.



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi