HOME - DiDomenica
 
 
09 Aprile 2017

Leggi da interpretare, leggi non interpretabili, sconti fiscali e suggeritori dei giudici


Quasi mai le leggi sono chiare, da sempre lo diciamo e la conferma arriva poi dalla necessità di spiegarle attraverso circolari o peggio ancora affidare alla magistratura, con le sentenze, la loro interpretazione. Capita anche per il Ddl Concorrenza che nonostante non sia ancora stato approvato (e chissà se lo sarà mai) crea già dubbi ed interpretazioni. Per il settore dentale a salire sul banco degli imputati è l'art. 57 (vai alla notizia) quando indica che l'esercizio dell'attività odontoiatrica è consentito all'abilitato... ovvero a società operanti nel settore odontoiatrico. Una descrizione troppo generica o chiara? A mio parere, considerando l'articolo nella sua completezza, la norma regolamenta in maniera univoca (oggi diversificata regionalmente) l'opera del direttore sanitario senza modificare nulla per quanto riguarda le società, oggi, già operanti nel settore come Stp, studi associati e società di servizi che erogano un servizio complessamente organizzato in cui la prestazione odontoiatrica ne è un elemento, come indica chiaramente la circolare del MiSE. Poi bisognerebbe capire chi e come stabilisce se una struttura odontoiatrica è organizzata complessamente o normalmente, ma è un altro argomento. Chi sembra, invece, non avere dubbi sull'interpretazione da dare all'articolo 57 è il presidente CAO Giuseppe Renzo che denuncia come questo introduca "una nuova figura sanitaria" che possa esercitare l'odontoiatria, quella delle società. (vai alla notizia).

 

Più spendo più risparmio

E' quanto permette il Maxi ammortamento ancora attivo fino alla fine del 2017 e con qualche accorgimento utilizzabile entro giugno 2018. L'agevolazione fiscale consente di ottenere un risparmio di imposta. Abbiamo realizzato un approfondimento per ipotizzare quanto, studio odontoiatrico o laboratorio odontotecnico, potrebbero risparmiare acquistando nuovi macchinari oppure, a seconda di come vediate la situazione, quanto grazie all'incentivo il nuovo macchinario costerà meno. (vai alla notizia)

 

Leggi da interpretare, seconda parte

A pochi giorni dall'invio dei dati delle fatture emesse e ricevute nell'anno 2016 attraverso lo Spesometro, nasce l'ennesimo dubbio interpretativo su di una norma sicuramente non chiara. I dentisti ed i medici che hanno ricevuto l'indicazione da parte dei pazienti (come indicato dalla norma) a non inviare i dati sensibili della proprie fatture riferite alle prestazioni sanitarie ricevute per il 730 precompilato, devono comunque inviare questi dati alla stessa Agenzia delle Entrate tramite lo Spesometro? (vai alla notizia)

 

Se lo consci, lo capisci

Spesso leggendo sentenze che entrano nel merito dell'operato dell'odontoiatra ci si chiede come si fa ad arrivare a quella conclusione (condanna), quali competenze può avere il giudice nel giudicare un atto clinico. Giudice che ha un "amico fidato" che lo consiglia: il Consulente Tecnico d'Ufficio. Ma questo è sempre preparato ed in grado di giudicare il lavoro di un collega? Lo abbiamo chiesto a Marco Scarpelli. (vai all'intervista)

Articoli correlati

Italia e Spagna, in queste settimane, sono alle prese con lo stesso tema: come tutelare i pazienti che si rivolgono alle Catene odontoiatriche. Spagna che dovrebbe essere anche un...

di Norberto Maccagno


Per commentare la vicenda Dentix potrei fare copia incolla di quanto avevo scritto nel DiDomenica di giusto due anni fa (24 giungo 2018) all’indomani della chiusura, in Spagna,...

di Norberto Maccagno


Giusto tre mesi fa’, il 7 marzo 2020, l’Italia si preparava a chiudere per pandemia. Quando qualche giorno prima il dott. Matteo Groppi (odontoiatra di Codogno) ci aveva...

di Norberto Maccagno


La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


Le polemiche tra professionisti e Governo con i primi che accusano il secondo di privilegiare le imprese in termini di aiuti economici del post coronavirus, se assolutamente legittime mi sembrano...

di Norberto Maccagno


Altri Articoli

Tassi più bassi rispetto agli anni passati. Potranno essere chiesti dagli odontoiatri under 35 per l'acquisto prima casa o studio professionale


Si è spento nella giornata di ieri, primo luglio, il cordoglio del presidente CAO: ''Piangiamo un professionista esemplare''


Uno studio dell'Università di Padova ha valutato la conoscenza del COVID-19, la percezione del rischio e l’attitudine al trattamento odontoiatrico nella popolazione dei dentisti italiani


ANSOC al Ministro Speranza: serve una revisione tariffaria, troppa incongruenza tra il costo di produzione delle prestazioni odontoiatriche e le rispettive tariffe corrisposte


L’obiettivo dichiarato è riaprire in sicurezza al più presto per prestare le cure necessarie ai pazienti, ristrutturare il debito finanziario, tutelare i creditori, i dipendenti e collaboratori....


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION