HOME - DiDomenica
 
 
12 Novembre 2017

Dentista medico, dentista pubblicizzato, dentista maxi agevolato, dentista digitalizzato


In vista della Giornata Mondiale del Diabete abbiamo pubblicato un approfondimento sulla correlazione tra odontoiatra e patologia e le indicazioni sui "doveri" del dentista. Attraverso un altro approfondimento clinico viene ricordato il ruolo centrale dell'odontoiatra per mantenere una buona salute generale nell'individuo.

Non scopriamo oggi che problemi parodontali e di scarsa igiene orale possono aggravare situazioni cliniche già in essere o latenti.
L'odontoiatra è sempre più medico e meno colui che risolve un problema: il mal di denti, la perdita di denti, i denti storti. Tumore del cavo orale ma anche Osas sono altre patologie per le quali cui il dentista può avere un ruolo determinante.

"Riscopriamo il nostro ruolo di medici" è l'esortazione degli autori di una ricerca sulla correlazione tra patologie orali e patologie sistemiche che abbiamo sintetizzato in un approfondimento clinico.

Autori che sottolineano come la separazione tra medicina e odontoiatria sia da attribuire a una stravaganza storica per cui il medico debba interessarti a tutto l'organismo mentre il dentista debba focalizzarsi in modo peculiare solo sulle malattie della bocca e dei denti in particolare. "Oggi -continuano- sappiamo bene che le correlazioni tra patologie orali e patologie sistemiche sono sempre più frequenti; il ruolo quindi dell'odontoiatra deve essere, per forza di cose, anche quello di segnalare quelle situazioni di anormalità che potrebbero rivelarsi premonitrici di riflessi sull'intero organismo".

Nell'approfondimento sul diabete di cui accanavo all'inizio, il dott. Angelo Raffaele Sodano indica come per il diabete debba esserci uno stretto rapporto tra dentista e diabetologo sia durante la gestione del paziente ma soprattutto nella fase latente della malattia. Il dentista, viene ricordato, può accorgersi dell'insorgenza della malattia prima di altri specialisti.

Certo il dentista deve ricordarsi di essere un medico.

Durante la prima visita deve "voler guardare" ed andare oltre alla carie, alle gengive che sanguinano ed ai denti che mancano. Ben vengano quindi i progetti attivati da associazioni, società scientifiche e Ordine per sensibilizzare i dentisti e formarli su questi aspetti.

Poi, però, vedo le foto dei Nas di Avellino (che merita la copertina di questo DiDomenica).

Quella sedia da ufficio usata come riunito odontoiatrico nello scantinato trasformato a studio odontoiatrico. E ritorno su di un tema già affrontato: la necessità di creare una corretta cultura odontoiatrica nel cittadino. Quanto i pazienti che si rivolgevano in quello scantinato per farsi curare i denti sanno non solo della professionalità di un dentista ma l'importanza della salute orale?

Probabilmente per loro quando il dente fa male deve essere "tirato" e sostituito con un pezzo di plastica, e per questo si rivolgono al "meccanico dentista". Sempre se hanno i soldi per farlo, che con l'assenza dell'odontoiatria pubblica rimane il problema per la tipologia di pazienti che si rivolgono negli scantinati (e non solo).

Ma allora, oltre a preoccuparsi di sensibilizzare il professionista ricordandogli che il dentista è anche un medico che cura, l'Ordine non dovrebbe impegnarsi per raccontare ai cittadini non solo l'importanza della salute orale per tutelare la propria salute generale ma anche che il dentista è il medico della bocca che lo cura, così come fa il cardiologo?

Tra poche settimane non si parlerà più di programmi elettorali ed i presidenti CAO potrebbero abbandonare i proclami sindacali (visto che fare sindacato non è il ruolo dell'Ordine) e cominciare a parlare ai cittadini. Non sarebbe un buon proposito da mettere in pratica per il prossimo triennio?

Un cittadino informato magari non si fa attrarre da messaggi pubblicitari improbabili, cercherà di capire se chi lo cura è un vero dentista.

 


Pubblicità e norme di riferimento

Siamo tornati sulla sentenza del Tar Liguria con la quale viene confermata la decisione del Comune di Sarzana di sospendere l'autorizzazione sanitaria di uno studio DentalPro per irregolarità sulla normativa che riguarda la pubblicità sanitaria. Ne abbiamo parlato con l'avvocato Silvia Stefanelli, il cui studio legale sta tutelando DentalPro nel procedimento. (vai alla notizia)

 

Investimenti convenienti

In attesa di sapere se verrà confermata la volontà del Governo di prorogare il maxi ammortamento anche per il 2018, la Key-Stone ha cercato di capire quanto fino ad oggi l'agevolazione fiscale sia stata utilizzata dagli studi odontoiatrici (vai alla ricerca)

 

Il dentista digitale, serve?

Tra il simulatore di una Ferrari di Formula Uno, sistemi innovativi per le riabilitazioni, progetti di mobilità eco sostenibili, al Festivalfuturo di Altroconsumo c'era anche il dentista gitale. I dentisti AIOP hanno spiegato e dimostrato ai cittadini come la nuove tecnologie possano aiutare i dentisti a curarli meglio (vai alla notizia)


Norberto Maccagno

Articoli correlati

Dopo circa vent’anni sembra impossibile riuscire, ancora, a scoprire sull’ECM situazioni decisamente “difficili da capire”. Ed invece sembra chi si possa riuscire, e senza neppure impegnarsi...

di Norberto Maccagno


Le vicende di alcune Catene spagnole, ed italiane, confermano che il vero problema per pazienti e non solo si chiama "finanza creativa" e non cure. Qualche settimane fa ricevo una mail da parte di un...

di Norberto Maccagno


Nonostante sia stato approvato nel 2018, quello del profilo delle ASO è un tema sempre “caldo”, così non stupisce se i due articoli che abbiamo pubblicato sull’argomento la...

di Norberto Maccagno


L’On. Alberto Volponi è "il papà" di una delle leggi la cui applicazione, o la non applicazione, è da sempre alla base dello “scontro” giudiziario tra Catene, Sindacati ed anche Ordine: la...

di Norberto Maccagno


Nei giorni scorsi il Sole 24 Ore ha pubblicato un bilancio del primo anno di fatturazione elettronica, in realtà come spesso capita con la pubblica amministrazione i dati non sono proprio...

di Norberto Maccagno


Altri Articoli

ANDI in collaborazione con AIO, CAO, Fondazione ANDI, diffonde una guida pratica per odontoiatri e personale di studio condivise con il Ministero della Salute


Le misure da adottare in studio, la gestione dei pazienti, la comunicazione anche attraverso i social. Questa l’esperienza del presidente CAO Reggio Emilia Fulvio Curti


Le ordinanze a causa del coronavirus hanno costretto il SIASO e rimandar eil Congresso Nazionale programmato sabato 29 febbraio a Milano


Il past president UNIDI guiderà l’International Dental Manufacturer Association. Guarda la video intervista


Il Ministero ha rilasciato una circolare con alcuni chiarimenti sul COVID-19. Tra le indicazioni anche quelli su pulizia ambienti sanitari e non sanitari e le misure preventive


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni