HOME - DiDomenica
 
 
02 Agosto 2020

Quando vi serve, noi ci siamo

di Norberto Maccagno


Attraverso il DiDomenica prima della chiusura estiva e quello di fine anno, solitamente cerchiamo di fare dei bilanci sul periodo che si conclude. Ovviamente questa volta non mi sogno minimamente di cercare di fare un bilancio di quanto è successo e tanto meno di cosa ci aspetta in autunno, anche se le sensazioni che avete avuto e che mi state raccontato sembrano essere positive. Se alla ripresa dal lockdown sentivo solo timori e paure, ora sento “buone previsioni”.  

E’ fuori discussione che i mesi che ci lasciamo alle spalle sono stati fuori dal comune nella loro drammaticità, molti di voi, di noi, hanno anche perso amici, affetti. Non voglio essere irriverente e mancare di rispetto a nessuno. Spero che mi permetterete (perdonerete) in questo ultimo DiDomenica che chiude questi primi 7 mesi di questo sconvolgente 2020, invece delle solite considerazioni di rubarvi qualche minuto per fare una considerazione, forse anche autoreferenziale, di chi ha cercato di raccontarvi cosa stava succedendo con notizie, approfondimenti, pareri, commenti.   So bene che è scorretto dirlo, che può sembrare perfino un insulto, cinico, ma per me, per noi che abbiamo passato i tre mesi di lockdown a lavorare più di prima, senza sabati, domeniche, orari, giorni o sere, per informarvi nel modo più tempestivo possibile, sono stati mesi entusiasmanti, raramente provati in questi quasi 30 di professione giornalistica.  

E vedere schizzare il numero di accessi a valori impensabili in un settore come quello dentale, superare il milione di pagine viste in un mese (quando il migliore dei nostri competitor, con i dati certificati come i nostri, non superava le 250 mila), ci ha ricordato il senso del nostro lavoro, ci ha fatto sentire… utili.  

Qualche giorno fa un importante dirigente associativo, commentando una notizia sulla nostra pagina Facebook, iniziava scrivendo: “Se la notizia è vera….”  

Che è un po’ come se quando chiedete al vostro paziente di aprire la bocca, lui prima vi dice… “ma è sicuro di essere in grado di farlo?”  

Odontoiatra33 è un giornale, una testata registrata, e fatta eccezione per gli articoli clinici o i commenti, le notizie sono scritte da giornalisti iscritti all’Ordine e per questo con gli stessi doveri deontologici e la necessità di rispettare le norme che avete voi odontoiatri iscritti all’Albo. In più c’è in noi, sacro, il rispetto del lettore.  

In questi 7 mesi abbiamo pubblicato poco meno di mille articoli. Abbiamo ricevuto, come spesso ci capita, qualche borbottio perché alcuni argomenti toccati non piacevano, alcune minacce di querela che non sono mai arrivate in tribunale, qualche richiesta di precisazione ma non abbiamo mai dovuto correggere una notizia data perché si è rivelata non vera. Magari abbiamo portato qualche precisazione (in realtà non ne ricordo), qualche ulteriore integrazione.

Quindi, stando ai dati statistici che la comunità scientifica dà sulla sopravvivenza degli impianti, credo che sia più concreto il rischio per uno dei pazienti di quel lettore dubbioso che si chiedeva se la notizia fosse vera di vedere perdere l’impianto che gli ha inserito, che per voi leggere su Odontoiatria33 una notizia non vera o meglio, una notizia non verificata prima della pubblicazione.  

Vi dicevo prima che nei mesi di lockdown Odontoiatria33 ha quasi toccato i tre milioni di pagine lette, nel solo mese di aprile più di un milione. Quindi mentre, purtroppo, voi eravate costretti a casa, per informarvi avete scelto Odontoiatria33. E’ questo che ci ha inorgoglito, che ci ha fatto sentire utili, che ci ha ricordato il perché del nostro lavoro.   E quindi questo ultimo DiDomenica prima della pausa estiva, è dedicato tutto a voi lettori.  

Un ringraziamento a nome di tutto il Gruppo editoriale che permette ogni giorno, tutti i giorni, alle 3 del mattino ad Odontoiatria33 di arrivare nella vostra casella di posta elettronica. 
E permettetemi di citate una parte di coloro che “creano” Odontoiatria33 a cominciare da chi rende possibile tutto questo, finanziandolo ed organizzandolo: il presidente del gruppo EDRA Giorgio Albonetti e il Direttore Generale Ludovico Baldessin che in questi 7 anni non mi hanno mai telefonato per chiedere “perché?” o ma “non potresti evitare di?”, nonostante, sono sicuro, qualche telefonata l’abbiano ricevuta.
E poi, continuando le citazioni l’ancora di salvezza della redazione, Lorena Origo, il Gruppo di ricercatori che si occupa della parte clinica guidati dal prof. Massimo Gagliani e tra tutti voglio citare Lara Figini, il prof. Lorenzo Breschi, Davis, Cristoforo, Ornella, Stefania, Paola, i ragazzi dell’IT, dell'assistenza, Barbara Moret, Stefano Busconi e i ragazzi del commerciale.  

Se riusciamo a dare un’informazione puntale e affidabile, il merito è anche e soprattutto di tutti i consulenti e dirigenti delle tante Istituzioni, dell’Ordine, dei Sindacati e Società scientifiche che mai si sono tirati indietro e ci hanno sempre dato delle risposte. Non proprio tutti, ma ci sta. 

Ovviamente l’ultimo grazie è il mio con la garanzia -mi rivolgo al lettore diffidente del post che citavo prima ma ovviamente anche a tutti voi - che ogni volta che vi servirà trovare notizie e risposte, potete venire da noi per trovalre.  

Ancora grazie di esserci stati e buona estate, ci ritroverete dal 31 agosto, salvo non succedano cose che non possono aspettare di essere raccontate.  

Articoli correlati

Le paure verso una nuova pandemia porta a ripensare gli approcci comunicativi e le azioni organizzative. Queste le frasi da non dire e quelle da dire per trasmettere “sicurezza” al paziente

di Davis Cussotto


Disponibile la registrazione completa del webinar live dal titolo “Covid-19: ci si può organizzare per una prevenzione più “strutturale” e meno invasiva?”


Una piattaforma web multitarget, capace di diventare il punto di riferimento principale per l’aggiornamento scientifico nell’odontoiatria. Già online video, corsi, FAD ECM e molto altro


Scarica il capitolo tratto dal libro “Approccio sistematico alla terapia ortodontica con allineatori”, manuale che analizza l’approccio basato sull’uso di allineatori senza perdere di vista...


Grazie all’accordo con ANTLO si apre la sezione odontotecnica nell’area clinica ospitando contributi tecnici curati dai Docenti di ANTLO Formazione


Altri Articoli

Partendo dalla fotografia della salute orale degli anziani, il prof. Gagliani nel suo Agorà del Lunedì si chiede se non sia ora di pensare ad una assistenza odontoiatria domiciliare


Uscire di casa solo se strettamente necessario. E’ questo l’invito che in questi giorni politica ed esperti stanno diffondendo per cercare di contenere la pandemia.Nonostante i DCPM e le...

di Norberto Maccagno


Intanto FNOMCeO chiede ai presidenti di Ordine di sospendere gli eventi ECM in attesa di chiarimenti


La lista Difendiamo la Professione ottiene il 73% dei voti. Senna anche vice presidente del Consiglio dell’Ordine, Rossi confermato alla presidenza OMCeO


Un sondaggio fra gli odontoiatri USA indica che le attuali misure adottate contro Covid-19 possono essere sufficienti contro il propagarsi dell’infezione


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


14 Ottobre 2020
Vedo moderno ed avviato studio a Milano

Moderno e avviato studio dentistico, regolarmente autorizzato, mq 80, predisposto per due unità operative, stanza sterilizzazione, radiografico opt e dotato di strumentazione per esercitare le principali branche odontoiatriche, spogliatoio e bagno per il personale, bagno per pazienti. Possibilità di subentro graduale con varie soluzioni. Milano, zona Bicocca-Niguarda. Trattativa riservata. 345 9776587. mail: aumas001@gmail.com

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I trucchi per convivere con il rischio Covid in studio