HOME - Endodonzia
 
 
29 Ottobre 2015

Individuazione del secondo canale mesio-vestibolare nei molari superiori: uso della CBCT

di Lara Figini


Il secondo molare superiore possiede il sistema canalare più complesso di tutti i molari (Badole 2012 e Zhang 2011). Una percentuale elevata di fallimenti terapeutici in questi denti è dovuta all'impossibilità di localizzare, strumentare e otturare il canale secondario mesiovestibolare (MB2) presente nella medesima radice [Weine 1969]. La frequenza del canale MB2 dipende anche da fattori come razza, età e sesso.

La sua rilevazione secondo studi in vitro varia tra il 29% e il 100% [Vetrucci 1984, Schwarze 2002 ], mentre per gli studi in vivo varia tra il 19,7% e il 51,1% [Al-Fouzan 2013; Stropko 1999].

La recente introduzione della tomografia computerizzata cone-beam (CBCT) presenta, oltre alle altre sue molteplici applicazioni, anche una notevole utilità nell'individuazione del secondo canale mesiobuccale (MB2) nelle radici dei molari superiori .

In un recentissimo studio pubblicato sul Journal of Endodontics dell'ottobre 2015 gli autori hanno preso in considerazione sessanta molari estratti che presentassero completa integrità di tutte le radici e corone, 3 radici , radici prive di curvature accentuate, senza segni visibili di riassorbimento radicolare esterno o interno, non trattati endodonticamente, senza carie radicolari, e / o restauri. Dopo aver eseguito l'accesso camerale i denti sono stati esaminati da 2 operatori al microscopio operatorio dentale (DOM) (Kaps 1100, Kaps GmbH, Asslar / Wetzlar, Germania) per valutare l'esistenza di un canale MB2. Dopo l'analisi al DOM sono stati costituiti due gruppi:

Gruppo 1 : radici( n = 30) con evidente presenza del canale MB2

Gruppo 2 : radici (n = 30) con assenza visiva del canale MB2

I canali sono stati trattati endodonticamente e otturati, eccetto i canali MB2. Sono state quindi eseguite delle radiografie con CBCT e le immagini ottenute sono state valutate da 2 esperti radiologi in cieco, due volte, in modo indipendente.


I risultati ottenuti sono stati i seguenti: nel gruppo 2, 30 denti, diagnosticati privi di MB2 all'esame DOM, in 6 denti (20%) le immagini CBCT hanno dimostrato di avere il canale MB2 .


L'affidabilità tra gli osservatori ,come valutato dal Cohen kappa, è risultata essere eccellente (R = 0,89). La sensibilità della CBCT per la rilevazione del MB2 è risultata essere del 96%, la specificità del 100%, e l'accuratezza totale del 98%.

Le immagini ottenute con l'indagine CBCT forniscono dati precisi sulla presenza del canale MB2 nei molari superiori; infatti, nel gruppo di denti osservati al microscopio e giudicati privi dell'MB2, l'esame CBCT li ha invece rivelati nel 20% dei casi esaminati.

A cura di: Lara Figini, Coordinatore Scientifico Odontoiatria33

Bibliografia:

- Badole GP, Bahadure RN, Warhadpande MM, Kubde RA. Rare root canal configuration of maxillary second molar: a case report. Case Rep Dent. 2012

- Zhang R, Yang H, Yu X, Wang H, Hu T, Dummer PM. Use of CBCT to identify the morphology of maxillary permanent molar teeth in a Chinese subpopulation. Int Endod J. 2011;44:162-169

- Weine FS, Healey HJ, Gerstein H, Evanson L. Canal configuration in the mesiobuccal root of the maxillary first molar and its endodontic significance. Oral Surg Oral Med Oral Pathol. 1969;28:419-425.

- Al-Fouzan KS, Ounis HF, Merdad K, Al-Hezaimi K. Incidence of canal systems in the mesio-buccal roots of maxillary first and second molars in Saudi Arabian population. Aust Endod J. 2013;39:98-101.[PubMed]

- Stropko JJ. Canal morphology of maxillary molars: clinical observations of canal configurations. J Endod. 1999;25:446-450.

- Vertucci FJ. Root canal anatomy of the human permanent teeth. Oral Surg. 1984;58:589-599

- Schwarze T, Baethge C, Stecher T, Geurtsen W. Identification of second canals in the mesiobuccal root of maxillary first and second molars using magnifying loupes or an operating microscope. Aust Endod J. 2002;28:57-60.

- Accuracy of Cone-beam Computed Tomography in the Detection of a Second Mesiobuccal Root Canal in Endodontically Treated Teeth: An Ex Vivo Study Hesam Mirmohammadi, Lamees Mahdi, Poerya Partovi,Abbasali Khademi, Hagay Shemesh, and Bassam Hassan, JOE — Volume 41, Number 10, October 2015

Articoli correlati

Una ricerca italiana pubblicata sul Journal of Dentistry prende in esame le prestazioni cliniche dei restauri indiretti parziali in disilicato di litio utilizzate per restaurare premolari e...

di Lorenzo Breschi


Gli strumenti rotanti in nichel-titanio (NiTi) possono presentare un rischio maggiore di frattura intra-operatoria all’interno del canale radicolare.Si può affermare che:la...

di Lara Figini


In questi anni sono stati creati diversi tipi di strumenti rotanti per la sagomatura del canale radicolare. Lo scopo dell’utilizzo di questi strumenti era quello di rispettare...

di Simona Chirico


In campo endodontico, i ritrattamenti stanno aumentando di numero. La percentuale media di successo è quasi dell’80%, ma la diversa impostazione clinica, le dimensioni della...

di Massimo Gagliani


ObiettiviIllustrare l’esecuzione di un intervento di endodonzia microchirurgica attraverso un approccio di tipo mininvasivo, accurato e sotto controllo operativo in tempo reale...


Altri Articoli

La CAO La Spezia manifesta la disponibilità a Regione, ASL e Provincia affinché la rete dei medici odontoiatri della provincia sia inserita nel sistema di screening attraverso l’utilizzo dei...


L’American Dental Association scende in campo sostenendo la competenza degli odontoiatri statunitensi che si sono offerti di somministrare i vaccini


Negativi i collaboratori, dopo la sanificazione lo studio ha riaperto mentre il professionista rimane in isolamento


Federazione Alzheimer Italia nel mese di ottobre ha organizzato corsi on-line per insegnare ai familiari a gestire gli aspetti odontoiatrici. Tra i relatori il dott. Mario Ghezzi a cui abbiamo...


Obiettivo: offrire un servizio gratuito di formazione avanzata, con una visione globale sulla salute, consulenza e supporto per una miglior assistenza ai propri pazienti


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


14 Ottobre 2020
Vedo moderno ed avviato studio a Milano

Moderno e avviato studio dentistico, regolarmente autorizzato, mq 80, predisposto per due unità operative, stanza sterilizzazione, radiografico opt e dotato di strumentazione per esercitare le principali branche odontoiatriche, spogliatoio e bagno per il personale, bagno per pazienti. Possibilità di subentro graduale con varie soluzioni. Milano, zona Bicocca-Niguarda. Trattativa riservata. 345 9776587. mail: aumas001@gmail.com

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Emergenza Covid ed odontoiatria: il punto con il presidente Iandolo