HOME - Endodonzia
 
 
26 Settembre 2018

Qual è il miglior strumento endodontico per ottenere il glide path?

Uno studio comparativo ha cercado di rispondere

di Davis Cussotto


Il preflaring è la fase di esplorazione e allargamento preliminari del canale e risulta determinante nel garantire una sagomatura in armonia con l’anatomia originaria del canale radicolare e per prevenire la rottura degli strumenti rotanti.

Fino a quando questa fase veniva eseguita con i file manuali, l’esperienza dell’operatore ne influenzava fortemente la qualità e il rischio di errori e complicanze. I nuovi strumenti rotanti in nickel-titanio hanno notevolmente standardizzato il preflaring, consentendo a tutti gli operatori di ottenere un allargamento preliminare e un glide path, ovverosia un sentiero di percorribilità con pareti canalari lisce lungo le quali gli strumenti in NiTi possano facilmente scivolare per raggiungere la lunghezza di lavoro.

Tipologia di ricerca e modalità di analisi
Sul numero di agosto di BMC Oral Health, Linxia Zheng, del Department of Conservative Dentistry and Endodontics presso la Nanjing Medical University School of Stomatology di Jiangsu (Cina), ha pubblicato uno studio comparativo tra glide path realizzati con strumenti diversi. I ricercatori hanno studiato 60 canali radicolari di primi molari inferiori estratti.

La preparazione del glide path è stata realizzata con 3 gruppi di strumenti (20 canali per gruppo): K-file (strumenti manuali tradizionali in acciaio), PathFile e ProGlider (strumenti rotanti in NiTi).

È stato inoltre testato il sistema WaveOne (Dentsply Sirona) costituito da strumenti rotanti NiTi reciprocanti che abbinato ai ProGlider consente di modellare completamente il canali radicolari anche ricurvi.

Secondo Zheng quest’abbinata di strumenti riduce il trasporto canalare e i tempi di lavorazione rispetto ai K-file e ai PathFile. Il trasporto canalare - ovvero la riduzione della parete canalare sul lato esterno nel tratto apicale a causa della tendenza degli strumenti canalari di ritornare alla loro forma originale - è stato misurato nei tre gruppi campione con rx in 3D a 1, 3 e 5 mm dall’apice radicolare.

Con un algoritmo è stato calcolato il volume radicolare (tab. I).

Tabella I  

Transportation level K-file PathFile ProGlider
1 mm 0,0280 ± 0,0041 mm 0,0201 ± 0,0045 mm 0,0181 ± 0,0036 mm
3 mm 0,0205 ± 0,0023 mm 0,0164 ± 0,0031 mm 0,0148 ± 0,0027 mm
5 mm 0,0117 ± 0,0033 mm 0,0070 ± 0,0021 mm 0,0056 ± 0,0022 mm
Aumento volume 0,4771 ± 0,0987 mm3 0,4467 ± 0,1187 mm3 0,5530 ± 0,0710 mm3


Risultati e conclusioni
In base ai dati emersi dallo studio i ricercatori hanno tratto le seguenti conclusioni finali:

  • i gruppi ProGlider e PathFile hanno mostrato un trasporto del canale significativamente inferiore rispetto al gruppo K-file a tutti i livelli;
  • il gruppo ProGlider evidenzia un aumento del volume del canale significativamente maggiore rispetto agli altri gruppi;
  • il tempo di lavoro più breve si ottiene in caso di utilizzo dei ProGlider e il più lungo con i K-file;
  • ProGlider e PathFile hanno prodotto meno detriti estrusi oltre apice rispetto ai K-file;
  • la successiva preparazione con il sistema WaveOne elimina le differenze negli aumenti di volume del canale causati dalla preparazione del glide path.

Per approfondire:

Linxia Zheng, Xiongfei Ji, Chengxi Li, Lulu Zuo, Xin Wei. Comparison of glide paths created with K-files, PathFiles, and the ProGlider file, and their effects on subsequent WaveOne preparation in curved canals. BMC Oral Health 2018;18:152.  

Articoli correlati

I trattamenti endodontici vantano ormai successi prevedibili. Talvolta però può verificarsi un fallimento come conseguenza di un’infezione persistente o di una...

di Lara Figini


In questo Agorà del Lunedì, seconda parte, il prof. Gagliani suggerisce un semplice e banale stratagemma che rende migliore la visuale dell’endodonto facilitando il trattamento...

di Massimo Gagliani


Un Agorà del Lunedì a puntate. In questa, il prof. Gagliani parla di come la Seconda Guerra Mondiale abbia cambiato l’endodonzia e della Scuola di Odontoiatri Generici 

di Massimo Gagliani


Durante il periodo di lockdown da pandemia da Covid-19 i dentisti, in qualità di operatori sanitari, hanno continuato a esercitare garantendo però il trattamento esclusivamente...

di Lara Figini


Un conto è lo “standard of care” e un conto è lo “standard of practice”, ovvero quello che realmente si fa è il commento del prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del...

di Massimo Gagliani


Altri Articoli

Che fosse nato male il D.L. 44/21 lo avevo già sottolineato nello scorso DiDomenica, ma non avrei immaginato che venisse sconfessato dopo neppure una settimana dalla sua...

di Norberto Maccagno


In attesa del Decreto con modalità operative, l’ENPAM ha dato il via libera alla procedura online per individuare i medici e gli odontoiatri potenzialmente beneficiari dell’esonero 


Si avvicina (nuovamente) la scadenza che obbligherà gli studi ad avere solo ASO qualificati. Ecco gli scenari per i già assunti, chi potrà essere assunto fino al 20 aprile e chi dopo


Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiali i Decreti firmati dal Ministro della Salute Roberto Speranza attraverso i quali assegna le deleghe al sottosegretario alla...


Il presidente Guarnieri (CAO Cosenza) pone alcune considerazioni e questioni sull’applicazione della norma che obbliga i sanitari a vaccinarsi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente