HOME - Endodonzia
 
 
02 Aprile 2019

Effetto dell’ipoclorito di sodio a diverse concentrazioni, varia il riscontro clinico?

di Massimo Gagliani


In uno studio condotto da colleghi indiani, un insieme di 100 pazienti aventi denti con necrosi pulpare e periodontite periapicale sono stati divisi in 2 gruppi; durante il trattamento canalare, in un gruppo si è usato ipoclorito a bassa concentrazione (1%) nell’altro si è impiegato, per l’irrigazione canalare, ipoclorito ad alta concentrazione (5%).

Il risultato, a un anno di distanza, è stato globalmente accettabile: circa il 76% dei denti trattati giungeva al “traguardo” della guarigione.

L’analisi statistica non corroborava le differenze e quindi gli autori concludevano che la concentrazione di ipoclorito non era importante per giungere al risultato finale positivo.

Quale il riscontro clinico: che si usi la concentrazione alta o quella bassa poco cambia, anzi non cambia nulla.

Leggendo tra le righe, tuttavia, nel gruppo con ipoclorito a elevata concentrazione l’81,4% dei denti guariva mentre nel gruppo a bassa concentrazione solo il 72,1% giungeva al finale sperato: una differenza, pertanto, pari al 13%.

Ovvero, circa un dente su otto presi in esame con una terapia ha successo e con quell’altra viene estratto.

Pertanto, la non significatività emersa dal lavoro è figlia, come accade spesso soprattutto in questi studi, di una numerosità campionaria insufficiente per giustificare tale differenza e, come tale, fuorviante nelle deduzioni finali.

Per approfondire
Verma, N, Sangwan P, Tewari S, Duhan J. Effect of different concentrations of sodium hypochlorite on outcome of primary root canal treatment: a randomized controlled trial. JOE 2019;45(4):357-63.

Articoli correlati

La domanda in odontoiatria è di quelle che possono fare discutere per mesi: è meglio provare a preservare un elemento dentale con ogni mezzo possibile o posizionare un impianto osteointegrato? Vi...

di Simona Chirico


Per il restauro di denti trattati endodonticamente gravemente danneggiati vengono largamente utilizzati i perni in fibra, in quanto il loro modulo elastico simile a quello della...

di Lara Figini


Il successo del trattamento endodontico deriva dalla completa eliminazione dei microrganismi nel compartimento intraradicolare.Per ottenere un'eradicazione più efficace di...

di Massimo Gagliani


Quando un odontoiatra si trova di fronte alla necessità di estrarre un elemento dentario per poi andarlo a sostituire con un impianto nello stesso sito vorrebbe avere la...

di Lara Figini


Altri Articoli

Un sistema matematico che trasforma una richiesta iniziale in una risposta finale coerente ed efficacie nella chirurgia guidata


Approfondimento in occasione del terzo Simposio Internazionale sul trattamento dei tessuti molli parodontali e perimplantari a Firenze


Un fatto di cronaca consente di approfondire sul tema. I pareri dell’avvocato Giungato e del presidente CAO Guarnieri 


Una mozione chiede che possano esercitare sono le STP odontoiatriche con direttore sanitario, emendamenti puntano a introdurre sanzioni per la proprietà in tema di pubblicità 


Il finto dentista cinese operava in casa ed al posto del riunito utilizzava una sdraio da giardino 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi