HOME - Endodonzia
 
 
20 Marzo 2006

Dossier. Microchirurgia endodontica periapicale: protocollo chirurgico

di *M. Ripari, **U. Romeo, ***G. Tenore, ****G.M. Daniele


Gli Autori analizzano le fasi operatorie della microchirurgia endodontica periapicale che, come ogni procedura microchirurgica, si fonda su tre elementi imprescindibili: la magnificazione e l’illuminazione coassiale fornite dal microscopio operatorio e l’impiego di microstrumenti di precisione.
Nell’approccio microchirurgico alle lesioni periapicali degli elementi dentari, la sequenzialità delle fasi operatorie rimane invariata, ciò che cambia è, invece, la tecnica chirurgica che diviene più raffinata consentendo un’elevata precisione operativa e diagnostica che si riflettono in un’alta predicibilità del risultato nonché in una notevole riduzione dell’invasività.
L’elevata percentuale di successo ottenibile attraverso l’endodonzia microchirurgica è tuttavia subordinata ad una corretta valutazione del caso clinico, all’esecuzione del protocollo chirurgico standardizzato e all’impiego di tecnologie medicali e materiali avanzati: solo l’associazione di questi tre fattori può condurre agli eccellenti risultati ottenibili con le tecniche microchirurgiche.

Microsurgical endodontic treatment of periapical lesions: guidelines
In this paper the Authors analyze the operative steps of microsurgical treatment of periapical lesions, that is based on three fundamental elements: magnification, coaxial illumination given by the operation microscope and the use of the microinstruments.
In microsurgical endodontics treatment steps remain the same while the difference lies in surgical technique: this is more refined and permits a higher operative and diagnostic precision that consequently makes result highly predictable.
However the high percentage of success obtainable by microsurgical endodontics depends on the correct evaluation of the case, the execution of a standard surgical protocol and the use of advanced medical technologies and materials: only the association of these three elements lead to excellent results.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - I facoltà di medicina e Chirurgia
Scuola di Specializzazione in Chirurgia Odontostomatologica
Direttore: prof. M. Ripari
*Professore ordinario di Clinica Odontostomatologica IV
**Professore associato di Clinica Odontostomatologica II
***Odontoiatra specialista in Chirurgia Odontostomatologica
****Odontoiatra frequentatore



Articoli correlati

ObiettivoRilevare la diffusione del microscopio operatorio (MO) e/o degli strumenti ingrandenti tra gli endodontisti associati alla Società Italiana di Endodonzia (SIE) in Italia e in un...


ObiettiviIndividuare le cause dell’insuccesso di precedenti interventi di apicectomia utilizzando il microscopio operatorio e valutare il successo clinico e radiografico del ritrattamento...


Viene analizzato il caso di una paziente di 44 anni con severo problema estetico, in area 12-22, causato da terapie protesiche incongrue. Attraverso le varie fasi del trattamento vengono mostrate le...


Altri Articoli

“E’ difficile immaginare che, 6 settimane fa, mi stavo preparando per l'operazione. Oggi la mia preparazione è per gli US Open di Tennis”. A scriverlo sulla propria pagina Facebook...

di Norberto Maccagno


Un concorso per stilare una graduatoria a disposizione delle ASL per l’assunzione di igienisti dentali. La domanda entro il 19 settembre 


Dalla nascita del maxi-Ordine delle professioni sanitarie alle commissioni d’Albo degli Igienisti Dentali, il punto di UNID


Nominati questa mattina dal Consiglio dei Ministri, affiancheranno il Ministro Speranza. Ecco i nuovi equilibri nelle Commissioni di Camera e Senato


Il CED e la FNOMCeO, con inziative distinte, interventono sull’argomento. Il CED stila delle raccomandazioni

di Davis Cussotto


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi