HOME - Endodonzia
 
 
30 Giugno 2008

Strumenti endodontici in Ni-Ti per ritrattamenti canalari ortogradi

di A. Dagna


I ritrattamenti endodontici costituiscono spesso una delle maggiori difficoltà che l’odontoiatra può incontrare nella pratica clinica; quotidianamente si devono affrontare denti con vecchi trattamenti canalari non congrui oppure andati incontro a fallimento, pertanto non è rara la necessità di dover revisionare un precedente trattamento. Schilder, in un editoriale pubblicato nel 1986 sul Jounal of Endodontics, ha proposto il termine «retreatodontics» per indicare quella branca specifica dell'endodonzia che si occupa del ritrattamento endodontico. Per “ritrattamento endodontico” si intende quindi l’esecuzione di una nuova terapia canalare, resa necessaria dall’insuccesso della precedente. Lo scopo della terapia endodontica è detergere e sagomare il sistema dei canali radicolari, al fine di eliminare i microorganismi dallo spazio endodontico, facilitare l’otturazione del sistema canalare e promuovere la salute dei tessuti periapicali; quando non viene ottenuto tale risultato, allora si creano le condizioni cliniche per procedere alla revisione del trattamento. Castellucci afferma che “alla base del fallimento esiste sempre una porzione non detersa e non otturata del sistema dei canali radicolari”. Di fronte ad un caso che necessita di essere ritrattato, il primo problema che si pone è quale debba essere l’approccio da preferire: si è soliti distinguere tra ritrattamento conservativo (ortogrado) e trattamento chirurgico (retrogrado); il primo può essere definito come la ripetizione di un trattamento endodontico primitivo non corretto, con il fine di rimuovere il vecchio materiale da otturazione canalare ed eseguire una nuova e corretta terapia; quando però non è possibile un approccio per via ortograda, si ricorre al ritrattamento chirurgico o, nei casi in cui l'elemento dentale sia gravemente compromesso, all’estrazione.



Articoli correlati

Obiettivi. La preparazione del canale è un importante passaggio del trattamento endodontico. Le recenti innovazioni a carico degli strumenti endodontici hanno reso la strumentazione canalare più...


Altri Articoli

Nei giorni scorsi il Sole 24 Ore ha pubblicato un bilancio del primo anno di fatturazione elettronica, in realtà come spesso capita con la pubblica amministrazione i dati non sono proprio...

di Norberto Maccagno


Il racconto di un caso di odontoiatria legale consente alla dott.ssa Maria Sofia Rini di portare alcune considerazioni sul rapporto fiduciario medico paziente


Per il presidente CAO Cuneo la questione è il diritto del paziente ad affrontare il pagamento come crede  e senza discriminare il privato verso il pubblico


Organizzato per giovedì 23 gennaio 2020 da ANOMEC a Milano, un evento dal titolo: “Costi di gestione dello studio e convenzioni sanitarie: due realtà incompatibili?”


Circolare FNOMCeO su novità dalla finanziaria. La Federazione mettere in guardia medici e dentisti sui rischi di non avere in studio il Pos


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni