HOME - Endodonzia
 
 
22 Luglio 2015

Sterilizzazione in autoclave dei file al NiTi. Può alterare le loro proprietà?

di Lara Figini


Gli strumenti al Nichel -Titanio largamente utilizzati in endodonzia sono caratterizzati da elevata elasticità e garantiscono prestazioni meccaniche e cliniche superiori agli strumenti per esempio in acciaio. Per queste loro caratteristiche hanno costi elevati che spesso spingono gli endodontisti a prendere in considerazione il riutilizzo di questi file, che dovrebbero essere praticamente monouso o comunque il loro utilizzo deve essere contenuto in limitatissimi cicli . Così, inavvertitamente, sono a volte, impiegati oltre la loro utilità raccomandata e vanno incontro anche per questo a rotture indesiderate. Dovendoli riutilizzare è ovvio che debbano essere autoclavati per la sterilizzazione, ma i cicli di sterilizzazione in autoclave possono danneggiare o alterare la loro superficie di taglio?

Se ne parla in un articolo pubblicato sul Journal of Coservative Dentistry di maggio.giugno 2015. Gli autori di questo studio hanno preso in considerazione file al NiTi come Mtwo (VDW) e ProTaper (Dentsply) e li hanno sottoposto a cicli di sterilizzazione in autoclave in condizioni standardizzate. Essi sono stati scansiti con microscopio a forza atomica AFM dopo 1, 5, e 10 cicli. Dei file non sterilizzati sono stati utilizzati come gruppo controllo. Tre parametri topografici verticali cioè altezza massima (MH), scarto quadratico medio (RMS) di rugosità superficiale, e rugosità aritmetica media (AMR) sono stati misurati con il microscopio a forza atomica (AFM).

Per testare le differenze è stato utilizzata l 'analisi della varianza con il test di Tukey. Dai risultati ottenuti da questo studio si può concludere che:

• entrambi i tipi di file nello studio (Protaper e Mtwo) hanno mostrato molte irregolarità della superficie già anche prima di essere sottoposti a sterilizzazione in autoclave.
• la sterilizzazione in autoclave provoca un aumento della rugosità superficiale dei file NiTi.
• L'aumento della rugosità è direttamente proporzionale al numero di cicli di autoclave a cui gli strumenti sono stati esposti .
• Anche una singola sterilizzazione in autoclave causa un significativo aumento della rugosità superficiale di entrambi i tipi di file.

Quando un clinico utilizza degli strumenti al NiTi per trattamenti endodontici deve essere consapevole che questi strumenti, per esplicare al meglio le loro proprietà meccaniche, devono essere considerati praticamente monouso. Qualora si voglia riutilizzarli per motivi economici è bene ridurre i loro cicli di utilizzo a molto limitati e tenere in considerazione che anche la sterilizzazione di questi file in autoclave è motivo di stress e usura della loro superficie di taglio, che va a sommarsi a quella derivata dal loro lavoro nei canali radicolari.

A cura di: Lara Figini,
Coordinatore Scientifico Odontoiatria33

Articoli correlati

Denunciato in Abruzzo abusivo sia odontoiatrico che odontotecnico


La Guardia di Finanza ha denunciato a Nizza Monferrato (provincia di Asti) un diplomato odontotecnico, con trascorsi da imprenditore della ristorazione, per esercizio abusivo della professione di...


Probabilmente il corpo umano, macchina perfetta, non è proprio studiata al meglio per sopportare il carico di movimenti ripetitivi, che in un odontoiatra professionista si protraggono per...


Super Poteri , l'innovativo progetto della startup italiana Brave Potions, inizia la sua raccolta di fondi sul portale di equity crowdfunding Mamacrowd , che permette alle aziende innovative italiane...


Altri Articoli

La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


Per l’Ospedale Fatebenefratelli all’Isola Tiberina di Roma sono 9700 nuovi casi in un anno in Italia. Attivata campagna di prevenzione con visite gratuite


Intelligenza artificiali, immagini e stampanti in 3D, staminali rigeneratrici. Come cambiano gli specialisti che curano e riabilitano il cavo orale. Anche la prevenzione dei danni da fumo trova nuove...


Il punteggio medio nazionale registrato tra gli idonei è di 35,23. Ecco le previsioni dei punteggi minimi necessari per entrare senza aspettare i "ripescaggi" a medicina ed odontoiatria 


I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi