HOME - Eventi
 
 
14 Ottobre 2017
Milano

Proteggiamo la salute con corretti stili di vita

di 14 Ottobre 2017


"Scopo di questo incontro è quello di aumentare la consapevolezza di Colleghi e popolazione sulla necessità ed efficacia di corretti stili di vita per contrastare l'insorgenza di patologie, contribuendo ad utilizzare in maniera mirata le risorse pubbliche disponibili."

Perchè controllare l'assunzione di zuccheri liberi?

La World Health Organization nel 2015 ha emanato una forte raccomandazione sulla necessità di ridurre al di sotto del 10% l'apporto calorico legato agli zuccheri liberi assunti con la dieta con l'indicazione a una ulteriore riduzione al disotto del 5% nel prossimo futuro.

Queste linee guida sono state emanate con il principale obiettivo di ridurre nella popolazione la prevalenza delle malattie croniche non trasmissibili come diabete, malattie cardiovascolari e sindrome metabolica: nello stesso tempo la riduzione degli zuccheri assunti potrebbe fare parte di una seria strategia volta a ridurre anche la prevalenza della malattia cariosa.

Forse potremmo combattere la carie come malattia multifattoriale ma "scatenata" da errate abitudini alimentari.

Perchè il fumo spegne anche il nostro sorriso?

Il fumo è tra le principali cause di molte malattie che riducono la qualità della vita, nonché la durata stessa della stessa. Si calcola infatti che 20 sigarette al giorno, per un giovane che inizi a fumare a 25 anni, comportino una riduzione di 4,6 anni della vita media rispetto a un non fumatore. In Italia fumano circa 10,9 milioni di persone: il 20,9 % della popolazione, in pratica una persona su cinque. L'età media dei fumatori è di 44,7 anni, quella di chi inizia, 18 anni.

I danni del fumo alla salute hanno la loro manifestazione più eclatante e diretta nel carcinoma polmonare, ma il fumo è un fattore di rischio per numerose altre neoplasie, per malattie cardiovascolari, per altre patologie bronco-polmonari non neoplastiche, per alterazioni nelle funzioni riproduttive maschili e femminili, per problematiche estetiche e per altre condizioni patologiche dell'apparato stomatognatico che spaziano dalla parodontite al carcinoma orale.

Tuttavia, il fumo provoca anche un altro danno: rovina il sorriso, perché compromette la salute orale nel suo insieme. Nel portale web dell'Istituto Superiore di Sanità sono disponibili i dati dell'Osservatorio "Fumo Alcol e Droga", un organismo che, secondo un'indagine compiuta nel 2015 dallo stesso ISS, è conosciuto solo da un cittadino su dieci ; vorremmo contribuire a fare conoscere questi dati!

In Italia infatti , ogni anno, il fumo è responsabile di oltre 70mila decessi, di cui 1.500 causati dal tumore del cavo orale. Sono numeri impressionanti che mostrano la gravità di un fenomeno di fatto però sottovaluto, soprattutto dai fumatori che nella sigaretta vedono un piacere privo di rischi.



Articoli correlati

Il trattamento odontoiatrico nel paziente con malattie sistemiche" il tema del Congresso ANDi Novara in programma a Orta San Giulio (NO) dal 18 ottobre


La sindrome metabolica (MetS) è un gruppo di anomalie metaboliche tra cui obesità addominale, ipertensione, insulino-resistenza e dislipidemia aterogenica, associata a rischio...

di Lara Figini


Venerdì 29 marzo 2019 si è svolta, a Torino, la 2a edizione del Sant’Apollonia Medical Event, promossa dall’Associazione Nazionale Pemfigo Pemfigoide Italy - e organizzata...


Per il prossimo 1 dicembre 2018, SIASO - Confsal – in collaborazione con gli ospedali Luigi Sacco e Fatebene Fratelli di Milano – organizza l’evento “HIV e malattie...


Consigliare terapie endodontiche per prevenire un infarto può sembrare una forzatura, ma un giorno potrebbe essere la realtà. Questo è quanto emerge da un recente studio clinico...


Altri Articoli

L’On. Nevi presenta un emendamento alla Legge Milleproroghe che punta ad abrogare l’obbligo del pagamento con mezzi tracciati per le prestazioni sanitarie rese dai privati, ecco il testo  


Fiorile, una norma che crea disagi ad anziani e famiglie e va nella direzione opposta chiesta da AIO


Per la presidente siciliana è il quarto andato consecutivo. “Lavoreremo all’insega della continuità consolidando la nostra identità volta a promuovere l’aggiornamento su tutto il territorio...


Una presidenza all’insegna della continuità promuovendo la formazione per gli odontoiatri ma anche l’informazione verso ai pazienti. Il neo presidente svela i progetti 


Un passo importante nella forte espansione dell'attività in segmenti strategici del mercato odontoiatrico


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni