HOME - Eventi
 
 
15 Settembre 2011
Verona, Palazzo della Gran Guardia

14° Congresso Internazionale di Terapia Implantare

di Dal 15/09/2011 al 17/09/2011


L’estetica implantare nell’era digitale


Per tredici anni consecutivi, il tradizionale incontro implantare di Verona si e’ tenuto la terza settimana di Settembre; quest’anno, onde evitare il diretto conflitto con altri importanti eventi nello stessa data, è stato anticipato di una settimana.
Verona 2011 fa quindi da prologo ed inaugura quest’anno la stagione autunnale dei congressi implantari.


Il titolo del congresso, “L’estetica implantare nell’era digitale” la dice tutta sulla sua attualità. Odontoiatria in generale ed implantologia in particolare vantano ogni giorno sempre nuove tecnologie “digitali”, atte a rendere la terapia implantare più accetta ed esteticamente ottimale. Scopo principale del congresso è quello di analizzare queste nuove tecnologie e valutarne l’innovazione; di illustrare il ruolo del clinico al centro ed al comando del piano di trattamento “digitale” e di proporre strategie “evidence based” per un successo estetico a lungo termine.


Per svolgere il tema congressuale, i due organizzatori del congresso, Biomet 3i e Quintessenza Internazionale, hanno chiamato a Verona i più prestigiosi nomi nazionali ed internazionali dell’estetica implantare e dell’odontoiatria digitale.
Il congresso si svolge in due giornate (giovedì e venerdì) ed è articolato in tre sessioni. E’ seguito nella giornata di sabato da una serie di corsi di approfondimento post-congressuali.
La prima sessione Strategie terapeutiche per il successo estetico implantare analizza tutti gli elementi del successo estetico assieme al contributo delle nuove tecnologie.
Vengono paragonati e valutati protocolli di trattamento convenzionale con protocolli di trattamento “digitale” ed approfondite particolari strategie (Platform-Switching, chirurgia flapless, chirurgia guidata) finalizzate al successo estetico.
Il team di relatori della prima sessione (Mauro Fradeani, Kenneth Malament, Tommie Van de Velde, Xavier Vela, Daniele Botticelli, Andrea Chierico, Fabio Scutellà, Gianluca Paniz) assicura uno svolgimento esaustivo e stimolante del tema.
La seconda sessione Principi biologici, multidisciplinarità e fattori di rischio nel piano di trattamento estetico illustra aspetti e protocolli operativi in grado di aumentare sensibilmente la predicibilità del successo estetico e approfondisce ulteriormente le tecnologie emergenti e i piani di trattamento innovativi nello scenario implantoprotesico. Definisce poi i parametri di rischio associati al trattamento delle zone estetiche, illustrando metodi di valutazione diagnostica ed indicando percorsi protocollari atti a minimizzare possibili complicanze.
Il prestigioso team di relatori della seconda sessione è costituito da Henry Salama, Ueli Grunder, Ignazio Loi, Stefano Patroni, Angelo Sisti, Fabrizio Bambini e Francesco Amato.


La terza sessione L’opzione digitale ed analogica per il restauro implantare in zona estetica ha come relatori il Dr. Francesco Oreglia ed il Dr. Pasquale Iudica. Essa mette a paragone due approcci tecnologici emergenti per il restauro estetico: il digitale e l’analogico. Di ciascuno vengono indicate tecniche operative, evidenze, vantaggi e casistiche cliniche.


Sette sono i corsi monotematici post-congressuali offerti nella giornata di sabato 17 settembre:

1. Tecnica di preparazione ad orientamento biologico: procedure e metodi (Ignazio Loi)
2. Spunti e strategie per un trattamento implantare mini-invasivo; rapido e predicibile (Gioacchino Cannizzaro, Vittorio Ferri)
3. Riabilitazione dell’edentulia totale con il protocollo Columbus Bridge (Paolo Pera, Tiziano Tealdo, Marco Bevilacqua)
4. Nuovi protocolli operativi per la gestione del sito post-estrattivo ed il restauro immediato (Italo Menini, Luca Briccoli, Alberto Padovan)
5. La chirurgia implantare computer-guidata in zona estetica e a carico immediate ( Tommie Van de Velde, Fabio Carboncini, Roberto Garrone)
6. Tecniche, tecnologie e materiali emergenti nella rigenerazione tissutale implantare (Nicola de Angelis, Fabio Mazzocco, Rosario Sentieri, Andrea Scrascia, Filippo Fontana)
7. Documentazione icononografica implantare: come integrare la fotografia clinica nella propria pratica (Pasquale Loiacono, Andrea Bargi)
8. Tecniche e procedure piezochirurgiche nell’approntamento del sito implantare (Massimo Robiony, Massimo Marrelli, Domenico Baldi)



Le novità del congresso di quest’anno sono innanzitutto i numerosi volti nuovi sulla scena di Verona (Malament, Fradeani, Val de Velde, Botticelli); sono le relazioni più ampie riservate ad alcuni relatori (Grunder, Salama, Fradeani, Malament) per permettere approfondimenti maggiori delle tematiche; sono per la seconda volta i corsi post-congressuali.
Verona 2011 ha tutti i pre-requisiti per raggiungere ancora una volta il suo obiettivo principale che rimane quello di “Fornire un quadro aggiornato delle più recenti innovazioni terapeutiche di successo in un’atmosfera di piacevole apprendimento”.


Corsi e congresso saranno accreditati mediante procedure e valutazioni rapide e “digitali”.
Per informazioni su Verona 2011 ed altre iniziative Biomax, vi invitiamo a contattare la dr.ssa Angela Negri al 0444-913410 o angelanegri@biomax.it.

§§#§§#txt1

17/09/2011

Articoli correlati

La promozione della salute, compresa quella orale, è un fattore di crescita socioculturale e deve basarsi su interventi multidisciplinari con il coinvolgimento non solamente di insegnanti e...


L'ormai consolidato impegno nel proporre occasioni di aggiornamento e confronto fra Università e professione verrà rispettato anche nel 2013 dall'Unità di Odontostomatologia II...


L'ormai consolidato impegno nel proporre occasioni di aggiornamento e confronto fra Università e professione verrà rispettato anche nel 2013 dall'Unità di Odontostomatologia II...


L'ormai consolidato impegno nel proporre occasioni di aggiornamento e confronto fra Università e professione verrà rispettato anche nel 2013 dall'Unità di Odontostomatologia II...


L'ormai consolidato impegno nel proporre occasioni di aggiornamento e confronto fra Università e professione verrà rispettato anche nel 2013 dall'Unità di Odontostomatologia II...


Altri Articoli

ANDI in collaborazione con AIO, CAO, Fondazione ANDI, diffonde una guida pratica per odontoiatri e personale di studio condivise con il Ministero della Salute


Dopo circa vent’anni sembra impossibile riuscire, ancora, a scoprire sull’ECM situazioni decisamente “difficili da capire”. Ed invece sembra chi si possa riuscire, e senza neppure impegnarsi...

di Norberto Maccagno


Per il Prefetto lo studio odontoiatrico sarebbe equiparato alle attività professionali e negli 11 Comuni “focolaio”, gli studi dovranno rimanere chiusi salvo per le emergenze


Tra le tante opportunità di aggiornamento professionale per i soci della Società Italiana di Parodontologia, anche quella offerta dal canale SIdP Edu 


Immagine di repertorio

A scoprirlo e denunciarlo il NAS di Catania ed i carabinieri di Pietraperzia, sequestrato anche lo studio. Cassarà (CAO Enna), ci costituiremo parte civile.


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni