HOME - Farmacologia
 
 
01 Ottobre 2011

Timing terapeutico e concetto di “urgenza” ortodontica. Linee guida

di L. Sacchetto, A. Berzaghi, M. Martinolli, S. Bortolini


Obiettivi
Definire il corretto timing di trattamento di fronte a problematiche ortodontiche considerate “urgenti”.
Materiali e metodi
Sono stati analizzati articoli pubblicati dal 1970 al novembre 2010, comprendenti revisioni e metanalisi della letteratura, trial clinici randomizzati, studi longitudinali prospettici e retrospettivi, individuati tramite il database di Medline, in cui erano presenti informazioni quantitative e qualitative sul timing ortodontico in relazione a varie tipologie di malocclusioni.
Risultati e conclusioni
Dalla revisione della letteratura si evince che esistono “urgenze” ortodontiche per le quali è necessario un trattamento tempestivo, anche in dentizione decidua. Tali emergenze sono rappresentate dai crossbite, dalle III Classi scheletriche, da alcune abitudini viziate, dalla presenza di ostacoli eruttivi o elementi sovrannumerari e, infine, dall’esfoliazione precoce. In questi casi, un intervento tempestivo permette spesso di evitare gravi malocclusioni future, frequentemente di tipo scheletrico.



Articoli correlati

ObiettiviLa presente trattazione ha inteso valutare l'efficacia e il timing dei dispositivi funzionali nel trattamento delle II classi nei soggetti in crescita.Materiali e metodiLo studio è...


Il ruolo dell’occlusione nell’eziologia delle disfunzioni dell’ATM rimane oggetto di controversie, sebbene alcuni quadri occlusali siano ritenuti, più di altri, fattori di rischio per...


Lo scopo di questo lavoro è presentare un caso con correzione rapida di un cross bite monolaterale tramite apparecchiatura funzionalizzante. È stato esaminato un paziente, di sesso femminile, di...


Scopo del lavoro è l’analisi delle caratteristiche del pattern masticatorio e dell’attività dei muscoli masticatori (masseteri e temporali anteriori bilaterali), registrati in allineamento, in...


Altri Articoli

Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


L’Azienda Zero informa di includere anche gli odontoiatri tra le categorie professionali sottoposte a tampone. La soddisfazione del presidente Nicolin


La Fondazione spiega il perché a chi non è riuscito ad ottenere il bonus. Le scadenze per richiedere il saldo o l’intera somma


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni