HOME - Farmacologia
 
 
01 Maggio 2013

Indagine sul profilo dell'utenza e sulla tipologia delle prestazioni erogate al pronto soccorso odontoiatrico di un ospedale milanese

di D. Carmagnola, G. Lodi, M. Cargnel, A. Sardella, A. Sangalli, A. Carrassi


Obiettivi. Descrivere le prestazioni eseguite e il profilo dell'utenza afferente in urgenza all'Unità Operativa Odontostomatologia II  dell'Azienda Ospedaliera San Paolo di Milano.
Materiali e metodi. Tra maggio e agosto 2010 sono state raccolte informazioni sui pazienti afferenti a tale servizio attraverso un modulo e un questionario.
Risultati. La maggior parte dei pazienti accusava dolore. Le patologie più frequenti erano quelle dentali, seguite dalle patologie parodontali. Le prestazioni più frequenti sono state: esecuzione di radiografie, prescrizione di farmaci, estrazione. L'85% dei pazienti ritiene che l'odontoiatria sia troppo costosa, ma solo il 35% andrebbe più spesso dall'odontoiatra se i costi fossero inferiori.
Conclusioni. Per coloro che non vanno dall'odontoiatra, il costo potrebbe non essere la causa principale del disinteresse nei confronti della propria salute orale.



Articoli correlati

Studio cinese indicherebbe che il coronavirus nell’80% dei casi causerebbe solo influenza lieve. A rischio pazienti anziani già malati


Un effetto collaterale comune dell’assunzione cronica sistemica di alcuni farmaci, tra cui la ciclosporina A (CsA), è l’ipertrofia gengivale. Questa complicanza orale...

di Lara Figini


Di recente sono state pubblicate due revisioni sistematiche della letteratura scientifica che analizzano l’efficacia di diverse soluzioni anestetiche e il rischio di danno...

di Lucia Sardi


farmacologia     18 Luglio 2018

Nuovi anticoagulanti orali

Rischio di sanguinamento dopo interventi di chirurgia orale

di Caterina Bensi


Quanto è efficace e quanto evita l’anestesia generale?

di Lara Figini


Altri Articoli

La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


Ufficialmente sul sito del Ministero le “Indicazioni operative per l'attività odontoiatrica durante la fase 2 della pandemia Covid-19”


Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni