HOME - Gestione dello Studio
 
 
11 Novembre 2015

Rinnovare studio e laboratorio grazie al maxiammortamento. Ecco perché può convenire acquistare macchinari e strumenti nuovi


State pensando di sostituire il vecchio riunito o di comprare il nuovo forno per ceramica oppure uno scanner o semplicemente cambiare computer e stampante? Farlo entro i prossimi 14 mesi potrebbe essere l'occasione giusta per rinnovare o acquistare nuove attrezzature per lo studio ed il laboratorio odontotecnico risparmiando sulle tasse grazie al maxiammortamento previsto dalla Legge di stabilità 2016.

Se approvata i dentisti liberi professionisti, studi odontoiatrici, laboratori odontotecnici, come gli altri imprenditori e lavoratori autonomi che acquisteranno beni strumentali dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016 potranno beneficiare di una maggiorazione delle quote di ammortamento.

"Una opportunità per chi vuole ammodernare la propria attività risparmiando sulle tasse, soprattutto per i liberi professionisti fino ad oggi esclusi dagli incentivi fiscali previsti per l'acquisto di beni strumentali", spiega ad Odontoiatria33 Franco Merli (nella foto), commercialista consulente fiscale ANDI Genova.

Cosa prevede la norma

Il maxiammortamento prevede la possibilità di conteggiare l'ammortamento ai fini fiscali sul costo di acquisto dei cespiti maggiorato del 40%. Se si acquista un riunito del valore di 10 mila euro con un coefficiente di ammortamento del 21%, il conteggio dell'ammortamento da ripartire in cinque anni verrà effettuato su un valore di 14.000 euro (euro 10.000+40%) con la conseguente emersione ai fini fiscali di maggiori costi deducibili per 800 euro per anno (euro 14.000×21%=2.940 contro 2.100 euro calcolato su €10.000×21%).

Il risparmio fiscale, ovviamente, dipenderà dall'aliquota in cui è soggetto il contribuente.

Anche le automobili, se intestate al professionista o all'azienda, sono inserite tra i beni che usufruiscono del maxiammortamento (di fatto quelli esclusi sono gli immobili)

Per le auto a deducibilità ridotta (articolo 164, Tuir) oltre all'aumento del 40% del costo ammortizzabile, viene elevato della medesima percentuale il limite di deducibilità: dal 20 al 28% per le auto intestate al professionista.

Per il professionista in quanto lavoratore autonomo, ma non per il laboratorio odontotecnico in quanto attività artigianale, le quote di ammortamento al primo anno sono al 100% e non al 50%.

Chi può usufruire

L'agevolazione si applica ai soli fini delle imposte sui redditi e con esclusivo riferimento alla determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria.
I beni per cui è possibile utilizzare il maxiammortamento sono quelli strumentali legati alla propria attività, ma non i materiali di consumo.
Sono invece esclusi i beni con coefficienti di ammortamento inferire al 6,1%, di fatto gli immobili.
Per poter detrarre il bene non occorre dimostrare che è in uso ma basterà presentare la fattura di acquisto.

Articoli correlati

Dopo non averlo prorogato con l’ultima finanziaria, il Governo Conte ha deciso di reintrodurre nel Decreto Crescita, approvato con la formula del “salvo intese”, il super-ammortamento del 130%...


Mancano meno di tre mesi alla chiusura dell'anno e aziende e professionisti cominciano a tracciare una previsione sull'andamento del fatturato per valutare se investire anche in funzione di un...


Se non verranno nuovamente prorogati nella prossima legge finanziaria, a fine anno terminerà la possibilità per professionisti ed imprese che vogliono investire in nuove attrezzature di...


Nel caso il contribuente usufruisca del maxi ammortamento per un bene il cui costo unitario non eÌ superiore ad euro 516,46, quindi usufruisce della deduzione integrale, ma a seguito della...


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi