HOME - Gestione dello Studio
 
 
21 Dicembre 2018

Dentista imprenditore, comunicatore e clinico. I consigli per "poter gestire” tutti questi ruoli

Francesca Giani

Come fare a inquadrare l’attività professionale in un’ottica di impresa, integrando informazioni di business, competenze di coordinamento e gestione delle persone? Quali sono gli elementi chiave del set mentale del professionista e dell’imprenditore di successo?Quali e quanti sono i ruoli che si assumono e che vanno assunti all’interno dello studio odontoiatrico? In un momento in cui la gestione dello studio diventa via via più complessa, sono molte le domande che ci si pone nell’ottica di costruire un metodo organizzato di lavoro.  

Ne abbiamo parlato con Roberta Pegoraro (nella foto), esperta di Management e correlatrice, insieme a Gabriele Vassura, del corso “Il dentista Manager.  “Nella mia esperienza” spiega “sono venuta a contatto con diversi modelli di gestione: ho conosciuto odontoiatri troppo concentrati sulla clinica, a scapito della relazione con team e pazienti; leader focalizzati sul management che però hanno svalutato la stima del tempo nella qualità della prestazione, l’adozione delle precauzioni minime di sicurezza, l’innovazione tecnologica e dei materiali; imprenditori che hanno destinato grossi investimenti al marketing per poi trascurare formazione e innovazione. Credo che un elemento chiave dell’organizzazione, della comunicazione e della relazione con pazienti e team, sia proprio la consapevolezza del ruolo che momento, situazione e interlocutore richiedono e questo rappresenta un passaggio chiave di crescita personale e professionale”.  

D’altra parte, diversi sono “i ruoli che il dentista assume all’interno dello studio: di volta in volta, può essere medico-odontoiatria, imprenditore, datore di lavoro, leader, manager, oppure può ricoprire anche ruoli tecnici (RSPP, Titolare Privacy, solo per citare i principali). E lo stesso vale anche per gli operatori del team”.

Il punto è che “ogni ruolo richiede un set specifico di competenze e influisce in modo diverso sulla dinamica di comunicazione con l’interlocutore. La comunicazione, infatti, è un processo complesso, condizionato anche dalle aspettative, e per questo ogni dinamica prevede tecniche appropriate, che favoriscono la relazione. La comunicazione, non a caso, è un processo integrato nel risultato professionale e uno degli indicatori di misurazione delle performance”.


Ecco allora che diventa fondamentale “prestare la massima attenzione ai ruoli presenti all’interno di un team odontoiatrico e alle aspettative correlate, da cui discende una corretta costruzione delle relazioni”.  E, nel dettaglio, è necessario riuscire “mappare tutti i ruoli, associandovi le corrette modalità di comunicazione, e individuare gli indicatori di valutazione, illustrando il sistema che consente di supportare il processo di performance dell’intero team. Chi affronta, sulla base della forza del team, il futuro della professione odontoiatrica, deve allineare il percorso di crescita personale e professionale dell’intero team. Perché un team coeso e soddisfatto, che condivide valori e obiettivi, è un punto di forza per ottenere risultati qualitativi e performance interessanti”. 

Articoli correlati

Sulla questione della pubblicità e dell’informazione sanitaria, sono molte gli Ordini e le Associazioni odontoiatriche europee ad interrogarsi sulle regole che si dovrebbero indicare ipotizzando...


La CAO Nazionale ha approvato e reso pubbliche, inviandole ai presidenti provinciali CAO, le “raccomandazioni nell’interpretazione del messaggio informativo in odontoiatria”. “Il...


Il problema della pubblicità in sanità è sentito in tutta Europa. Il CED (Council of European Dentists), nell’ultima Assemblea Generale ha approvato un documento in cui traccia le linee per...


La comunicazione medico paziente si evolve e come la clinica è figlia dei tempi. Se oggi in odontoiatria utilizziamo rilevatori di apice e le immagini in 3D, nelle attività extracliniche...


Competenza, tecnica, empatia sono alla base della professione. Ma anche la comunicazione rappresenta oggi uno dei percorsi obbligati con i quali il dentista deve confrontarsi....

di Carla De Meo


Altri Articoli

Secondo l’Associazione oltre 400 i controlli effettuati. Ecco come regolarizzare la propria posizione


Prof. Pelliccia: ‘’il dentista deve saper prendere le decisioni giuste al momento utile, vi aiutiamo a imparare a farlo’’


Assegnata in Commissione alla Camera una PdL che impone il 51% del capitale in mano all’iscritto all’Albo


Lodi: l’analisi impietosa, in evidenza contraddizioni e difetti di un sistema riservato ai ricchi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi