HOME - Gestione dello Studio
 
 
21 Dicembre 2018

Dentista imprenditore, comunicatore e clinico. I consigli per "poter gestire” tutti questi ruoli

Francesca Giani

Come fare a inquadrare l’attività professionale in un’ottica di impresa, integrando informazioni di business, competenze di coordinamento e gestione delle persone? Quali sono gli elementi chiave del set mentale del professionista e dell’imprenditore di successo?Quali e quanti sono i ruoli che si assumono e che vanno assunti all’interno dello studio odontoiatrico? In un momento in cui la gestione dello studio diventa via via più complessa, sono molte le domande che ci si pone nell’ottica di costruire un metodo organizzato di lavoro.  

Ne abbiamo parlato con Roberta Pegoraro (nella foto), esperta di Management e correlatrice, insieme a Gabriele Vassura, del corso “Il dentista Manager.  “Nella mia esperienza” spiega “sono venuta a contatto con diversi modelli di gestione: ho conosciuto odontoiatri troppo concentrati sulla clinica, a scapito della relazione con team e pazienti; leader focalizzati sul management che però hanno svalutato la stima del tempo nella qualità della prestazione, l’adozione delle precauzioni minime di sicurezza, l’innovazione tecnologica e dei materiali; imprenditori che hanno destinato grossi investimenti al marketing per poi trascurare formazione e innovazione. Credo che un elemento chiave dell’organizzazione, della comunicazione e della relazione con pazienti e team, sia proprio la consapevolezza del ruolo che momento, situazione e interlocutore richiedono e questo rappresenta un passaggio chiave di crescita personale e professionale”.  

D’altra parte, diversi sono “i ruoli che il dentista assume all’interno dello studio: di volta in volta, può essere medico-odontoiatria, imprenditore, datore di lavoro, leader, manager, oppure può ricoprire anche ruoli tecnici (RSPP, Titolare Privacy, solo per citare i principali). E lo stesso vale anche per gli operatori del team”.

Il punto è che “ogni ruolo richiede un set specifico di competenze e influisce in modo diverso sulla dinamica di comunicazione con l’interlocutore. La comunicazione, infatti, è un processo complesso, condizionato anche dalle aspettative, e per questo ogni dinamica prevede tecniche appropriate, che favoriscono la relazione. La comunicazione, non a caso, è un processo integrato nel risultato professionale e uno degli indicatori di misurazione delle performance”.


Ecco allora che diventa fondamentale “prestare la massima attenzione ai ruoli presenti all’interno di un team odontoiatrico e alle aspettative correlate, da cui discende una corretta costruzione delle relazioni”.  E, nel dettaglio, è necessario riuscire “mappare tutti i ruoli, associandovi le corrette modalità di comunicazione, e individuare gli indicatori di valutazione, illustrando il sistema che consente di supportare il processo di performance dell’intero team. Chi affronta, sulla base della forza del team, il futuro della professione odontoiatrica, deve allineare il percorso di crescita personale e professionale dell’intero team. Perché un team coeso e soddisfatto, che condivide valori e obiettivi, è un punto di forza per ottenere risultati qualitativi e performance interessanti”. 

Articoli correlati

Attraverso un video dibattito si sono confrontati l’odontoiatra Tiziano Caprara e Laura Filippucci di Altroconsumo, dibattito che ha anche interessato il tema dei fondi integrativi


Con il prof. Antonio Pelliccia approfondiamo il tema della gestione dei collaboratori non tanto dal punto di vista economico ma relazionale 


Per esperienza personale, il dott. Cappelin afferma: ‘’il bene del paziente è l’unica impostazione che, al di là di tante parole, può creare realmente valore per tutti’’


''Cambiare le parole è spesso un modo per fare percepire la realtà in modo differente e quindi ‘vendere’ un diverso punto di vista'', dice motivando


“E’ possibile far si che i propri clienti rimangano sempre aggiornati sulle attività dello studio dentistico? Si, è uno dei vantaggi offerti dalle pagine Facebook aziendali. ...


Altri Articoli

Disponibile la registrazione completa del webinar live dal titolo “Covid-19: ci si può organizzare per una prevenzione più “strutturale” e meno invasiva?”


Due le possibilità per gli iscritti, una applicabile da subito, l’atra solo se i Ministeri vigilanti daranno parere favorevole. Ecco le indicazioni di ENPAM


Il 68,3% ha superato la soglia minima di 20 punti. Dal 25 settembre i candidati potranno conoscere la posizione in graduatoria e capire se rientreranno tra i 1.103 studenti che potranno iscriversi...


In pieno svolgimento il 27° Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari online. Caricati i video di nuovi simposi ed approfondimenti


L’uso prolungato delle mascherine comporterebbe, indirettamente, problemi a gengive e denti. Ecco cosa spiegare ai propri pazienti per rimediare


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio