HOME - Gestione dello Studio
 
 
24 Settembre 2019

Pubblicità in odontoiatria, conviene o non conviene farla?

Un video corso del prof. Antonio Pelliccia riflette su questo quesito offrendo spunti di riflessione, considerazioni e consigli


Nel settore dentale il dibattito sulla pubblicità è più che mai vivo. Nella lezione che il prof. Antonio Pelliccia (nella foto) offre ai lettori di Odontoiatria33 affronta il tema, non dal punto di vista della “legalità” del messaggio, ma dell’opportunità, del merito. 

Il prof. Pelliccia, uno dei più noti esperti di marketing e comunicazioni del settore dentali, comincia la sua video relazione con questo quesito: conviene o non conviene farla? E si chiede ancora: “quando si parla di salute si possono utilizzare gli stessi strumenti di promozione che vengono utilizzati per promuovere beni ed oggetti?” 

Per il prof. Pelliccia la pubblicità in Sanità deve avere come obiettivo un comportamento più favorevole verso la cultura della salute da parte dei pazienti e per questo la pubblicità può essere informativa, valoriale.  

“La pubblicità –dice- è il completamento del processo del marketing strategico ed in sé non serve a nulla se non è legato ad un risultato. Utilizzare strumenti e strategie che sono risultati vincenti in altri settori non è garanzia di successo per la sanità”.  

“Come un farmaco, troppo intossica ma poco non serve, ciò che conta è la diagnosi, la strategia all’interno della quale viene erogata”, continua il prof. Pelliccia che evidenzia come “la comunicazione pubblicitaria può esprimere valori e diffondere la cultura della salute per far crescere il bisogno di cure, stimolando l'economia del settore e la qualità della vita dei pazienti”.

“Ma un messaggio una strategia sbagliata può avere l’effetto contrario”, ammonisce. Il video corso continua con considerazioni, consigli esempi e si conclude con una considerazione che non vi anticipano e che risponde a questo quesito: conviene investire in pubblicità oppure è meglio investire in altri strumenti più efficaci per fare conoscere la vostra professionalità?   


Articoli correlati

Richiesto al Ministero della Salute un report con tutti i procedimenti attivati dai vari ordini delle professioni sanitarie, odontoiatri inclusi, per violazione dell’art. 525 della 145/18


Óscar Castro ha incontrato i rappresentanti di diversi partiti politici spagnoli affrontando questi due temi di grande importanza


Il commento dell’avvocato Silvia Stefanelli alla sentenza del TAR che impone all’Ordine di consentire l’accesso agli atti delle sentenze disciplinari


Tra gli articoli e approfondimenti che non riscuotono grande interesse dei lettori (pochi click), ci sono quelli deontologici ed etici. Ammetto, anche io “raccolgo” con poco...

di Norberto Maccagno


Il Tar Lombardia impone alla CAO di Brescia di consentire l’accesso agli atti in relazione ai  procedimenti disciplinari aperti nei confronti degli iscritti per verificare “la parità di...


Altri Articoli

Il JDR pubblica una interessante ricerca che conferma quanto il dentista possa essere utile per effettuare screening sulla popolazione, diventando, lo definisce nel suo Agorà del Lunedì il...

di Massimo Gagliani


Fondi sanitari, su convenzioni dirette possibile svolta Antitrust. E un parere cristallino della Commissione deontologica OMCeO Udine. I commenti del presidente Fiorile e del segretario Savini


Approvato il bilancio preventivo. Oliveti annuncia possibili nuovi interventi Covid a sostegno di medici e dentisti danneggiati


Per gli aiuti, il settore dentale rimane ancora a bocca asciutta. Sostegni per gli organizzatori di eventi e fiere


Una ricerca dell’Università di Palermo e di Foggia analizza la situazione ed ipotizza le scelte e le strategie da apportare sulla base delle peculiarità professionali. I commenti delle...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciali in Evidenza

 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali