HOME - Gestione dello Studio
 
 
21 Luglio 2020

STP: come costituirle o trasferire da una precedente forma giuridica

Su di un tema tornato di attualità, i consigli sempre attuali dei Consulenti fiscali AIO dott. Alessandro Terzuolo e Umberto Terzuolo 


Il dubbio, SRL tradizionale o STP, torna ad essere d’attualità dopo le indicazioni date dalla Regione Lazio, ma anche quelle introdotte nella legge regionale sulle autorizzazioni sanitarie in Puglia e prima ancora in Calabria. 

Le Società tra professionisti vengono istituite nel 2013 con la finalità di dare la possibilità ai liberi professionisti iscritti ad un Ordine professionale di aprire un'attività in società con altri professionisti della stessa area professionale, con altre realtà professionali o semplici imprenditori o investitori. La STP non costituisce un tipo di società a sè, è disciplinata dalle norme del codice civile dettate per il tipo sociale prescelto dai soci, ad esempio Srl, a patto che le finalità professionali siano quelle di una singola professione regolamentata.

E nel caso non sia una società a socio unico, i 2/3 dei soci devono essere iscritti all'Albo, stessa ripartizione per le quote societarie. Le STP devono essere registrate in un apposito registro tenuto dall’Ordine professionale dell’attività svolta. Per questo motivo, in modo da poter controllare e garantire il rispetto delle norme deontologiche, da tempo CAO e Sindacati odontoiatrici chiedono che l’esercizio dell’attività odontoiatrica in forma societaria sia consentito alle sole STP. 

Il tema delle STP, la loro gestione, la trasformazione di società di capitale o di studio associato, ma anche dello studio monoprofessionale, era stato oggetto di un video intervento che i dottori Alessandro ed Umberto Terzuolo, Commercialisti dello studio Terzuolo Brunero & Associati di Torino e Milano, consulenti fiscali AIO, ci avevano rilasciato a margine del Congresso nazionale AIO svoltosi a Riva del Garda nell’ottobre 2019

Visto che il tema tornato di attualità abbiamo ritenuto utile riproporvelo.  

_______________________________________________________________________ 

Se hai trovato utile questo articolo e non sei ancora abbonato ad Odontoiatria33, sostieni la qualità della nostra informazione 

Articoli correlati

Se è stato un post lockdown da record, che autunno potrà essere? Rosso (Key-Stone): dati contrastanti da nuove visite e preventivi accettati 


Progetto Cashless: annunciato già per il prossimo dicembre, ma ancora da definire nei dettagli. Queste le anticipazioni dal Ministro Gualtieri 


Meno vincoli e riaperta la possibilità di presentare le domande entro fine mese. Ecco gli investimenti rientranti e le modalità per richiedere l’agevolazione


Richiedibile attraverso ENPAM, il decreto Agosto indica chi lo riceverà in automatico, chi deve presentare domanda e quali sono i limiti di reddito per ottenerlo


Le norme anti Covid hanno rivoluzionato le sale d’attesa. Moyra Girelli ci spiega come cercare di renderle accoglienti ma allo stesso tempo “sicure”


Altri Articoli

Disponibile la registrazione completa del webinar live dal titolo “Covid-19: ci si può organizzare per una prevenzione più “strutturale” e meno invasiva?”


Due le possibilità per gli iscritti, una applicabile da subito, l’atra solo se i Ministeri vigilanti daranno parere favorevole. Ecco le indicazioni di ENPAM


Il 68,3% ha superato la soglia minima di 20 punti. Dal 25 settembre i candidati potranno conoscere la posizione in graduatoria e capire se rientreranno tra i 1.103 studenti che potranno iscriversi...


In pieno svolgimento il 27° Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari online. Caricati i video di nuovi simposi ed approfondimenti


L’uso prolungato delle mascherine comporterebbe, indirettamente, problemi a gengive e denti. Ecco cosa spiegare ai propri pazienti per rimediare


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio