HOME - Gestione dello Studio
 
 
01 Giugno 2021

Mantieni il distanziamento e riduci i tempi di attesa per i pazienti

L’accoglienza contactless del paziente velocizza il suo arrivo in studio: la quinta e ultima fase della prima parte nella Digital Patient Experience


Come sfruttare l’evoluzione del paziente e le sue abitudini in continuo cambiamento? La risposta sta nella Digital Patient Experience, ovvero il connubio tra trasformazione digitale e il rinnovamento delle attività extra-cliniche riguardanti il paziente.

Nelle prime quattro fasi, abbiamo già analizzato: 


È tempo per l’ultimo passo della prima parte della Digital Patient Experience. Lo studio ha già ottimizzato diverse pratiche interne, ma può fare un ulteriore passo nella fase del Check-In?
Il quinto passo si concentra sull’accoglienza contactless del paziente, che riduce i suoi tempi d’attesa e velocizza questo passaggio per lo studio.

Il pagamento online diminuisce il rischio di un appuntamento saltato (grazie al pagamento anticipato), ma non lo cancella del tutto: lo studio vuole un controllo sempre maggiore sulla propria agenda. Tuttavia, ci sono pazienti che pianificano un appuntamento con largo anticipo, ma possono dimenticarsene: secondo una ricerca di “Health Management System”, il sistema sanitario americano perdeva già 150 miliardi di dollari l’anno per via di questi fenomeni.

Lo studio ha due necessità: vuole capire il flusso di pazienti da gestire quotidianamente, ma al tempo stesso desidera che gli appuntamenti vengano rispettati. Una possibile soluzione è nei promemoria. Lo vediamo tramite l’esempio di Giorgio, il nostro paziente: il suo dolore ai denti l’ha spinto alla ricerca su Google di un dentista. 

Scelto uno studio con buone recensioni, ha prenotato nello slot che gli serviva e ha pagato online anticipatamente, firmando i documenti pre-visita da remoto. Nel caso in cui Giorgio avesse delle domande, come può lo studio comunicare con lui in modo facile ed immediato, anche dell’ultimo minuto e senza sacrificare la propria efficienza interna? 

La risposta è nell’uso di un canale rapido e veloce per il paziente: WhatsApp è il giusto esempio. Grazie a WhatsApp, chiunque in studio può rispondere ai dubbi del paziente, consultando l’anamnesi del paziente e il suo stato clinico pre-visita.

Risolti i dubbi, Giorgio è pronto a recarsi in studio: come può fare il Check-In in studio in modo del tutto digitale? Semplicemente grazie all’automazione!

Lo studio desidera il maggior controllo possibile sull’attività giornaliera, gestendo anche il flusso della sala d’attesa, e Giorgio non vuole aspettare troppo tempo in una sala piena. Rilevazioni svolte oltreoceano infatti mostrano che l’attesa eccessiva è un deterrente: tra gli intervistati, il 30% ha lasciato un appuntamento a causa delle lunghe attese, mentre il 20% ha addirittura cambiato dottore. 

Come si ottimizza questa fase?
A ben vedere, i promemoria non funzionano solo prima che il paziente arrivi in studio, ma anche quando è già di fronte alla reception. Lo studio invia a Giorgio in automatico un promemoria dell’appuntamento, tramite WhatsApp, SMS e-mail, con un link da cliccare che permette al paziente di segnalare la sua presenza una volta che si trova in studio.

Fare il Check-In in modo del tutto digitale è possibile e facile con AlfaDocs!

Il software interviene sui tre bisogni di cui abbiamo parlato:

  • integra WhatsApp dentro il gestionale, consentendo allo studio di raggiungere il paziente in modo facile ed immediato, oltre che comodo per il paziente stesso;
  • si appoggia all’automazione per far segnalare al paziente l’arrivo in studio;
  • evita il sovraffollamento in sala d’attesa, sempre tramite il meccanismo dei promemoria automatici.




A cura di AlfaDocs

Articoli correlati

Chi deve controllare, quali le sanzioni e come deve essere “gestito” il dipendente sprovvisto, ed i collaboratori non dipendenti?


Sarà necessario per accedere alla propria ara riservata e gestire i crediti formativi, il dossier formativo o anche solo conoscere il numero di crediti ottenuti


La fotografia dalla Congiunturale ANDI presentata in Expodental Meeting. Ghirlanda: dati indispensabili per comprendere il cambiamento e adottare le strategie corrette


La Regione cambia il Regolamento per autorizzazione ed accreditamento e richiede la compilazione di un apposito documento anche per chi aveva già presentato la SCIA


Considerazioni del presidente CAO Bari dopo la sentenza del Consiglio di Stato ed in tema di autorizzazione sanitaria sulla base del fabbisogno regionale


Altri Articoli

Venerdì 1 ottobre ad Asti al Dental Forum odontoiatri ed odontotecnici potranno esercitarsi con stanner e sotware giudati dagli esperti del team Grow Up


Sono stati gli agenti della polizia di Stato a denunciare un uomo di 53 anni per esercizio abusivo della professione medica. Secondo la stampa locale gli agenti del Commissariato di Secondigliano e...


Chi deve controllare, quali le sanzioni e come deve essere “gestito” il dipendente sprovvisto, ed i collaboratori non dipendenti?


In uno studio pubblicato su Lancet Infectious Diseases, i ricercatori della Yale School of Medicine hanno esaminato le infezioni da Covid-19 "breakthrough", ovvero che si verificano in persone...


L’obiettivo è sensibilizzare un numero sempre maggiore di donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori al seno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio