HOME - Gestione dello Studio
 
 
24 Aprile 2015

Hip marketing: il ritorno ai fondamentali del marketing reinventati in ottica 3.0, al servizio del dentista


Oggi viviamo un periodo di profondi cambiamenti. Anche in ambito odontoiatrico, i dentisti si trovano spesso a dovere fare i conti con le rapide evoluzioni che incidono sul business dello studio: domanda e offerta sono variate e, in uno scenario di iper-competizione come è quello del settore dentale, i singoli professionisti si dividono tra il desiderio di "essere solo dentisti" e la necessità di comunicare in modo mirato e moderno per emergere.

Le evoluzioni di questi anni si possono vedere in diversi ambiti: dallo sviluppo di nuove tecnologie alla crescente visibilità e possibilità di comunicazione online, dalle mutazioni della popolazione (e quindi della domanda) alla diffusione dell'informazione e al ruolo sempre più attivo e critico che i clienti finali ricoprono, etc. Rimandiamo a una serie di nostri precedenti contributi su Odontoiatria33 per approfondire quali sono i fattori esterni che influenzano il micro-ambiente studio e le logiche che lo animano.

Per stare al passo e adattarsi al periodo di cambiamenti nel marketing odontoiatrico, la parola chiave su cui puntare è rinnovamento: gli strumenti e le tecnologie cambiano, ma gli obiettivi rimangono gli stessi. Infatti, se mettiamo a paragone una campagna di comunicazione recente con una più datata, le differenze che troviamo sono soprattutto nelle scelte di stile e nei mezzi utilizzati, ma i concetti e i valori caratterizzanti lo studio probabilmente saranno invariati e, così come allora, potrebbero funzionare se rielaborati.

Cosa è l'Hip marketing

La filosofia dell'Hip marketing cavalca questo concetto di rinascita: reinventare i fondamentali del marketing attraverso l'uso di strumenti e logiche di pensiero moderni, con l'obiettivo di creare campagne di comunicazione dinamiche ed evolute (dal temine "hip"=aggiornato, alla moda). Pensiamo per esempio al passaparola come strumento di marketing fondamentale per il dentista; nell'era del digital, i pazienti si dimostrano sempre più informati e attenti, diventano parte integrante della comunicazione e alimentano il confronto tra utenti "simili" (definito "fiducia orizzontale").

Se prima il passaparola, elemento chiave nella strategia di ogni studio, avveniva tramite lo scambio verbale di pareri e consigli, spesso limitati a amici e familiari, oggi si parla di passaparola "allargato": gli utenti contribuiscono sempre più attivamente nel giudicare, promuovere o "bocciare" servizi e comportamenti dello studio dentistico in cui hanno ricevuto le cure tramite commenti e recensioni sui blog, forum, social network. Per questo motivo, in fase di pianificazione, è necessario definire quali strumenti e mezzi sono efficaci oggi, per valutarne potenzialità e adattabilità al caso specifico.

L'Hip marketing è quindi una disciplina che fonda le sue radici nella capacità analitica e di razionalizzazione tipiche del marketing tradizionale, ma in un'ottica 3.0. Le strategie di Hip marketing permettono di costruire campagne volte ad aumentare l'efficacia e l'efficienza dello studio, secondo una logica di Business Conceiving: individuare, valutare e sviluppare le diverse opportunità di business, attraverso rigorose attività di analisi, pianificazione e controllo, e collaborando di concreto all'implementazione operativa dei progetti.

Key-Stone ha dato vita a YouKey, la prima agenzia italiana specializzata in Hip Marketing. L'obiettivo è quello di rispondere alle varie esigenze strategiche di comunicazione e di marketing operativo dei dentisti che desiderano accrescere il proprio successo. La sinergia con il team di ricerche di marketing e consulenza Key-Stone, che "mastica dentale da sempre", permette di avere un ricco e riconosciuto bagaglio di conoscenze e strumenti in ambito odontoiatrico; esperienza che si concretizza in YouDentist, una raccolta di servizi di consulenza, formazione e attività di marketing progettati specificatamente per lo studio dentistico.

A cura di: Roberto Rosso, presidente Gruppo Key-Stone

Articoli correlati

Pubblicato uno dei primi lavori europei riguardante l’impatto che il Covid-19 ha avuto sugli odontoiatri. Ricerca condotta grazie alla collaborazione tra Federazione Regionale degli Ordini...


Il Consejo Dentistas spagnolo ha pubblicato delle Linee Guida di protezione e di riduzione del rischio di trasmissione che possono aiutare l’odontoiatra a gestire la situazione...


Denunciato in Abruzzo abusivo sia odontoiatrico che odontotecnico


La Guardia di Finanza ha denunciato a Nizza Monferrato (provincia di Asti) un diplomato odontotecnico, con trascorsi da imprenditore della ristorazione, per esercizio abusivo della professione di...


Altri Articoli

Documento INAIL fornisce indicazioni sulle corrette procedure di utilizzo dei termometri infrarossi senza contatto, utilizzati per il controllo della temperatura corporea 


Anche le spese per le cure odontoiatriche concorreranno al numero di acquisti minimi necessari per ottenere il contributo del 10%. Al via la sperimentazione per il periodo natalizio. 


Finto dentista multato anche per non aver rispettato le norma anti Covid, ora al vaglio la situazione fiscale


L’American Dentist Association ha chiesto al Center for Disease Control and Prevention di includere gli odontoiatri fra i professionisti della salute a cui verrà somministrato il vaccino contro...


Il Consiglio generale della Confederazione ha eletto la nuova giunta esecutiva per il prossimo quadriennio. Alla vice presidenza il notaio Claudia Alessandrelli


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali