HOME - Gestione dello Studio
 
 
22 Settembre 2015

Spese per l'aggiornamento professionale. Quali e quanto è possibile detrarre


Dott. MerliDott. Merli

Quella della detrazione delle spese sostenute dal dentista che si aggiorna secondo quanto imposto dall'ECM è stata, da subito, una criticità che le rappresentanze sindacali dei professionisti hanno cercato di porvi rimedio. Ma ad oggi le richieste sono rimaste sempre inevase.

Ma quali sono le possibilità per detrarre le spese di aggiornamento?

"Le variabili sono molte", spiega ad Odontoaitria33 Franco Merli (nella foto), libero professionista e consulente fiscale ANDI Genova.

Innanzitutto, spiega il dott. Merli, bisogna distinguere se la detrazione la fa un libero professionista con partita iva oppure un dipendente o uno studente. Poi se il corso, il master o l'evento formativo è organizzato da un Università oppure da un privato.

"Se si partecipa ad un master o un corso di specializzazione post universitaria e non si ha una partita iva -continua Merli- è possibile detrarre dalla propria Irpef il 19% del costo delle spese d'iscrizione, la detrazione può anche essere detratta dal reddito dei genitori se si tratta di uno studente senza reddito. Non si possono, invece, portare in detrazione costi sostenuti per partecipare ad eventi formativi organizzati da privati".

Per quanto riguarda i dentisti autonomi (chi ha una partita Iva) che frequentano un master o un corso di specializzazione post universitario, ma anche corsi Ecm ed altri eventi formativi,  si può portare in detrazione il 50% delle spese di iscrizione ed il 50% delle spese di viaggio eventualmente sostenute per raggiungere il luogo di svolgimento dell'evento ma anche quelle di soggiorno considerandole, però, solo al 75% prima di applicare la detraibilità del 50%. Di fatto, speiga il dott. Merli, se per il viaggio e le spese di soggiorno si spendono 500 euro, si potrà detrarre solo il 50% del 75% di quanto speso ovvero 187,50 euro.

Articoli correlati

Mancano meno di tre mesi alla chiusura dell'anno e aziende e professionisti cominciano a tracciare una previsione sull'andamento del fatturato per valutare se investire anche in funzione di un...


Per ora è solo un proposta ma sembra essere sostenibile quella avanzata durante la tavola rotonda del Convegno sulla sostenibilità e promozione della salute orale organizzato dal...


Con 158 voti favorevoli, 9 contrari e 45 astenuti oggi, mercoledì 10 maggio, il Senato ha dato il via libera definitivo al Ddl n. 2233-B, recante misure per la tutela del lavoro autonomo non...


Altri Articoli

La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


Per l’Ospedale Fatebenefratelli all’Isola Tiberina di Roma sono 9700 nuovi casi in un anno in Italia. Attivata campagna di prevenzione con visite gratuite


Intelligenza artificiali, immagini e stampanti in 3D, staminali rigeneratrici. Come cambiano gli specialisti che curano e riabilitano il cavo orale. Anche la prevenzione dei danni da fumo trova nuove...


Il punteggio medio nazionale registrato tra gli idonei è di 35,23. Ecco le previsioni dei punteggi minimi necessari per entrare senza aspettare i "ripescaggi" a medicina ed odontoiatria 


I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi