HOME - Gestione dello Studio
 
 
29 Settembre 2015

Cartella clinica incompleta. Per la Cassazione non è automatica la colpevolezza del dentista in caso di compilazione "difettosa"


Una cartella clinica incompleta non comporta, in modo automatico, la condanna del professionista.
Ad evidenziarlo è la Cassazione chiamata a giudicare la vicenda di un paziente al quale, nel 1999, veniva estratto un molare inferiore in un Centro odontoiatrico di Monza. In seguito all'estrazione, si legge nella sentenza, "il paziente contrasse una grave infezione, degenerata in fascite necrotizzante e mediastinite", a causa della quale venne ricoverato nel locale ospedale. L'infezione guarisce ma le conseguenze sono la perdita della vista dall'occhio sinistro e l'ipoacusia bilaterale.
 
La denuncia del paziente, con richiesta danni, finisce in Tribunale e poi in Corte di Appello fino alla Corte di Cassazione. Tralasciamo lo sviluppo dei ricorsi in quanto molte delle motivazioni sollevate erano procedurali.

Interessante, invece, evidenziare come la Cassazione, di fronte alla tenuta della cartella clinica in modo "difettoso" evidenzia che "L'incompletezza della cartella clinica è circostanza di fatto che il giudice di merito può utilizzare per ritenere dimostrata l'esistenza d'un valido nesso causale tra l'operato del medico e il danno patito dal paziente. Non in modo automatico, però: affinchè quella incompletezza rilevi ai fini del decidere, è necessario che:

(a) l'esistenza del nesso di causa tra condotta del medico e danno del paziente non possa essere accertata proprio a causa della incompletezza della cartella;

(b) il medico abbia comunque posto in essere una condotta astrattamente idonea a causare il danno (così la sentenza capostipite, ovvero Sez. 3, Sentenza n. 12103 del 13/09/2000, Rv".

Articoli correlati

Una cartella clinica incompleta fa scattare la prova presuntiva del nesso causale a sfavore del medico, qualora la sua condotta sia, anche astrattamente, idonea a cagionare un danno al paziente.A...


La loro redazione tenuta e custodia è oggetto di diverse normative, può avvenire in forma cartacea o digitale ma l'orientamento per il futuro sarà la totale gestione dei dati...


Nel mese di giugno, il Garante ha pubblicato le Linee Guida in materia di dossier sanitario. Il dossier sanitario elettronico è "l'insieme dei dati personali generati da eventi clinici...


La gestione della cartella clinica e la sua obbligatorietà è un tema spesso controverso.Per dare delle indicazioni univoche alle CAO provinciali, il presidente nazionale della...


ObiettiviL’autore prende in esame la malattia ateromatosa quale causa di gravi patologie cardiache e cerebrali e si propone, anche attraverso un’analisi della letteratura, di analizzarne le...


Altri Articoli

L’On. Nevi presenta un emendamento alla Legge Milleproroghe che punta ad abrogare l’obbligo del pagamento con mezzi tracciati per le prestazioni sanitarie rese dai privati, ecco il testo  


Fiorile, una norma che crea disagi ad anziani e famiglie e va nella direzione opposta chiesta da AIO


Per la presidente siciliana è il quarto andato consecutivo. “Lavoreremo all’insega della continuità consolidando la nostra identità volta a promuovere l’aggiornamento su tutto il territorio...


Una presidenza all’insegna della continuità promuovendo la formazione per gli odontoiatri ma anche l’informazione verso ai pazienti. Il neo presidente svela i progetti 


Un passo importante nella forte espansione dell'attività in segmenti strategici del mercato odontoiatrico


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni