HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
04 Novembre 2015

Dispositivi a getto di bicarbonato di sodio Vs a getto di polvere. Valutazione dell'efficacia nella rimozione della placca e tutela del tessuto gengivale

di Lara Figini


Da diversi anni le normali metodiche di igiene eseguite dal professionista prevedono sovente l'utilizzo di dispositivi per la lucidatura a getto d'aria a base di bicarbonato di sodio.

Questi dispositivi a getto di bicarbonato di sodio si sono dimostrati molto efficaci per la
rimozione della placca sopragengivale e delle macchie di tabacco, caffè etc. richiedendo meno tempo rispetto agli strumenti manuali e a rotazione.

Tuttavia, alcuni studi in letteratura evidenziano che queste metodiche a getto di bicarbonato talvolta possono risultare eccessivamente abrasive e causare lesioni dei tessuti molli (Atkinson 1984, Petersilka 2003).

Recentemente quindi in commercio è stato introdotto un sistema per lucidatura a getto d'aria di una polvere costituita da un sale a base di glicina, che pare essere meno abrasiva del bicarbonato di sodio.

Uno studio recentissimo pubblicato sull'International Journal of Dental Hygiene di agosto 2015 ha dimostrato che il dispositivo per lucidatura a getto di glicina (GPAP) garantisce una più efficiente rimozione della placca, portando a un miglior indice gengivale e istologicamente provoca meno erosione gengivale rispetto al sistema a base di bicarbonato di sodio (SBAP) o al sistema con strumentazione ad ultrasuoni, sostenendo ulteriormente la sicurezza di questa tecnica nelle terapie di mantenimento parodontale.

Gli autori di questo studio hanno preso in considerazione 22 pazienti affetti da parodontite cronica con tasche parodontali di 5 millimetri di profondità di sondaggio in ogni quadrante e che per ovvie ragioni necessitavano di terapie parodontali. Questi 22 pazienti sono stati assegnati a random a uno dei seguenti gruppi di interventi:

- 1 GPAP (test), ove è stato utilizzato il sistema a lucidatura a base di getto di glicina

- 2 SBAP (controllo positivo), ove è stato utilizzato il sistema a lucidatura a base di

getto di bicarbonato di sodio

- 3 ove è stato utilizzato il sistema tradizionale ad ultrasuoni (controllo positivo)

- 4 ove non è stato eseguito alcun trattamento.

Gli autori hanno valutato i parametri clinici, e hanno eseguito delle biopsie gengivali subito dopo la strumentazione e analizzate al microscopio. La tabella 1 illustra il criterio di valutazione istologica delle lesioni o danni gengivali ottenuti.

Tab1

Score

Valutazione al microscopio dei cambiamenti tissutali

Score 1

Score 2

Score 3

Score 4

Nessuna lesione: nessun danno a epitelio e tessuto connettivale

Lesione lieve: distruzione dello strato superficiale di epitelio ma nessun danno alla membrana basale

Lesione media: strato superficiale dell'epitelio rimosso e membrana basale parzialmente danneggiata

Lesione grave: strato epiteliale e membrana basale completamente rimossi e tessuto connettivo esposto

Dai risultati ottenuti in questo studio si è visto che il sistema a getto di glicina (GPAP) oltre a garantire una migliore rimozione di placca batterica e un conseguente migliore indice di placca , provoca un'erosione minore dell'epitelio gengivale (score 1 e 2), rispetto a quella ottenuta nei
campioni di controllo positivi (SBAP) caratterizzati da moderate e gravi erosioni gengivali (score 3 e 4).

Il sistema che prevede l'utilizzo di dispositivi a getto di polvere di glicina (GPAP) risulta essere molto più efficiente per la rimozione del biofilm se paragonato ai sistemi a getto di bicarbonato di sodio (SBAP). Inoltre è quasi altrettanto efficace alla tradizionale metodica ad ultrasuoni. Il GPAP ha inoltre un effetto più docile sui tessuti molli e provoca meno erosione gengivale rispetto sia agli ultrasuoni che al bicarbonato di sodio.

A cura di: Lara Figini, Coordinatore Scientifico Odontoiatria33

Bibliografia:

- Atkinson DR, Cobb CM, Killoy WJ. The effect of an air-powder abrasive system on in vitro root surfaces. J Periodontol 1984; 55: 13-18.

- Petersilka GJ, Bell M, Mehl A, Hickel R, Flemmig TF. Root defects following air polishing. J Clin Periodontol 2003; 30: 165-170.

- Efficacy of glycine powder air polishing in comparison with sodium bicarbonate air polishing and ultrasonic scaling - a double-blind clinico-histopathologic study. Simon CJ, Munivenkatappa Lakshmaiah Venkatesh P, Chickanna R. Int J Dent Hyg. 2015 Aug;13(3):177-83.

Articoli correlati

Calano i posti ma aumentano le sedi dei corsi che arrivano a 31. Ecco le assegnazioni per singolo Ateneo


La dottoressa Viviana Cortesi Ardizzone, raccontandoci una sua giornata di lavoro, ci guida nelle procedure e strumenti da utilizzare nel post Covid-19


Dopo medicina ed odontoiatria il MIUR ha pubblicato il decreto che istituisce i posti per le professioni sanitarie, Igiene Dentale compresa, per l’anno accademico 2019-2020.Rispetto allo scorso...


Il Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea ha presentato nei giorni scorsi il Rapporto sulla Condizione occupazionale dei laureati effettuato attraverso un'indagine che riguarda circa 640 mila...


L’effetto molto importante e di estrema rilevanza che questa ricerca ha fatto emergere è stato quello di poter permettere la nascita, la crescita e lo sviluppo di un “metodo” per il...


Altri Articoli

Obiettivo: motivare tutti i cittadini a proseguire la propria cura odontoiatrica ribandendo che andare dal dentista è sicuro


Condannato dalla Corte dei Conti, per aver violato il rapporto di esclusività con il Servizio Sanitario Nazionale


Cohen (DentalPro): anche le nostre aziende sono penalizzate nonostante le nostre cliniche siano aperte e sicure 


Collaborazione che ha l’obiettivo di preparare gli studenti ad entrare nel mondo del lavoro usufruendo di servizi e attività


Potranno ottenere il 200% di quanto ricevuto con il decreto Rilancio. Stanziati anche 30 milioni per medici e pediatri che si renderanno disponibili a fare i tamponi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


14 Ottobre 2020
Vedo moderno ed avviato studio a Milano

Moderno e avviato studio dentistico, regolarmente autorizzato, mq 80, predisposto per due unità operative, stanza sterilizzazione, radiografico opt e dotato di strumentazione per esercitare le principali branche odontoiatriche, spogliatoio e bagno per il personale, bagno per pazienti. Possibilità di subentro graduale con varie soluzioni. Milano, zona Bicocca-Niguarda. Trattativa riservata. 345 9776587. mail: aumas001@gmail.com

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Emergenza Covid ed odontoiatria: il punto con il presidente Iandolo