HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
30 Aprile 2006

Gli “Amici di Brugg” per i dottori igienisti

di C. Guastamacchia


Gli "Amici di Brugg", prossimi ormai (2007) a compiere 50 anni di vita, hanno realizzato, per il convegno di maggio 2006 a Rimini, una nuova e fondamentale iniziativa. Infatti gli “Amici”, che da quasi trent’anni organizzano una giornata culturale per i collaboratori di studio, hanno deciso di dedicare un incontro specifico agli igienisti dentali.
La ragione di questa iniziativa è dovuta al fatto che, ormai, l’igienista ha raggiunto non solo una piena identificazione istituzionale ma, anche e soprattutto, un’ampiezza di diffusione professionale che ne fa il partner elettivo per le attività cliniche del dentista.
L’igienista attuale è un laureato (“dottore”, quindi) che affianca l’odontoiatra in una gamma vastissima di competenze, da quella genericamente intesa della “prevenzione” a quelle più specifiche della (para-) parodontologia, (pre-) diagnostica, post-implantologia, eccetera.
Nella pratica operativa quotidiana è dunque difficile ipotizzare una sede di lavoro odontoiatrico (pubblica o privata che sia) priva dell’apporto culturale e professionale dell’igienista. D’altra parte è nostra vecchia e fondata convinzione che l’applicazione clinica del dentista non può/non deve estendersi al campo specifico dell’igienista. Questa convinzione nasce dall’impostazione “ergonomica” del nostro lavoro: ognuno deve dedicarsi al campo di sua specifica attività, per la quale ha studiato e per la quale la Legge ne ha codificato i limiti. Limiti che devono essere ben chiari: il dentista fa opera di terapia, l’igienista opera di prevenzione. Illudersi di poter essere contemporaneamente dentista e igienista è un errore ergonomico, che si paga caro in termini di efficacia operativa e di redditività.
Ecco, quindi, la ragione, per cui gli “Amici di Brugg” hanno deciso di dedicare tempo specifico agli igienisti nell’annuale Congresso di Rimini. Non solo: con encomiabile lungimiranza hanno anche deciso di ammettere alle conferenze per igienisti gli studenti dei CLID, purché, come è ovvio e ragionevole, presentino un documento che attesti il loro status didattico; come se non bastasse, a questi ultimi verrà riservata una limitata “tassa d’ingresso”, poco più che simbolica.
È per questa ragione che ci sentiamo di sollecitare, per tutti gli igienisti, la presenza alle conferenze organizzate per loro. Conferenze interessanti, pratiche, di grande attualità. Venite dunque a Rimini, carissimi “colleghi”, a condividere e a premiare il generoso sforzo degli “Amici di Brugg”: siamo certi, certissimi, che ne sarete entusiasti.



Articoli correlati

agora-del-lunedi     26 Luglio 2021

L’anno che verrà

Riflessioni del prof. Gagliani sul periodo trascorso e quello che verrà dal punto di vista dell’aggiornamento culturale e della professione


Video intervista al prof. Giovanni Zucchelli sui progetti IAO per la formazione e l’aggiornamento verso i soci, ma anche riflessioni sulle relazioni online e l’evoluzione dell’implantologia 


Dall’8 marzo 2020, l’inizio del primo lockdown, abbiamo deciso di continuare ad informare senza considerare feste e ponti. D'altronde tutti i giorni erano uguali. Se ricordo...

di Norberto Maccagno


Chi ha provato l’aggiornamento a distanza continuerà ad utilizzarlo, anche se quello in presenza non viene accantonato. Il futuro della formazione approfondito in un evento EDRA: guarda la...


Basta seguire un telegiornale un talkshow o leggere le prime pagine di un qualsiasi quotidiano per avere la conferma di come l’elenco delle alternative ai divieti governativi,...

di Norberto Maccagno


Altri Articoli

A darne informazione UILFPL Specialisti Ambulatoriali. Gli studi dovranno essere autorizzati dalla Regione compilando un apposito modulo, dopo essersi formati online e presso strutture abilitate


La Commissione politiche dell’Unione Europea giudica respinge l’emendamento che avrebbe consentito l’esercizio dell’attività odontoiatrica in forma societaria solo alle StP. I commenti di...


Lo rileva una indagine condotta da una associazione UK, intanto in Spagna l’Ordine denuncia una azienda per la vendita di sbiancanti con concentrazione di perossido superiore al consentito


Rinvio di un mese per problemi sul sistema informatico che gestisce la raccolta della documentazione


CAO Milano fornisce chiarimenti su compiti e responsabilità di verifica e sul ruolo del Direttore sanitario qualora venga a conoscenza che un collaboratore della struttura non è vaccinato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio