HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
20 Gennaio 2006

Lo sbiancamento dentale domiciliare e professionale. Descrizione dei metodi (II parte )

di V. Cortesi Ardizzone, *R. Ardizzone


Nella prima parte di questo dossier sono stati analizzati i principi attivi dello sbiancamento e il loro meccanismo d’azione.
Lo scopo di questa seconda parte è di analizzare e mettere a confronto le diverse metodiche di sbiancamento: domiciliari (liberamente gestibili dal paziente, domiciliari distribuite dallo studio, domiciliari preparate in studio) e professionali (con mascherina, senza mascherina, fotoattivate, non fotoattivate, compreso lo sbiancamento dei denti non vitali, ecc.) con i relativi prodotti messi a disposizione dall’industria.
L’obiettivo è di fornire all’operatore le indicazioni per muoversi in modo appropriato in un mercato forse troppo ricco di prodotti e orientare la scelta della metodica e del prodotto più congrua per il singolo paziente.
Vengono anche indicati alcuni accorgimenti per prevenire e/o controllare la sensibilità e gestire le controindicazioni allo sbiancamento, al fine di soddisfare il maggior numero di pazienti. Infine è stato elaborato un esempio di modulo per il consenso informato che tuteli pazienti e operatori.

Professional and home teeth bleaching methods
In first part of this dossier the Authors analysed teeth bleaching materials and their mechanism of action.
The aim of this second part is to compare the different bleaching methods: home systems (over-the-counter products, prescribed by dentists, at home/in office bleaching) and professional systems (chair side, power bleaching, with or without custom tray, light activated), including non vital teeth bleaching). The objective is to provide the clinician with correct information to choose the best system and product for any patient.
The Authors give also some indications about management of sensible teeth and bleaching side effects to satisfy the greatest number of patients. Finally, an informed consent form is proposed to protect both the patient and the dental team.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Brescia - CLID
Igienista dentale docente a contratto
*Libero professionista - Brescia



Articoli correlati

AGORA’ “allerta” le Istituzioni sulle proposte di estensione della competenza Odontoiatrica in ambito di Medicina Estetica


Ogni anno la Legge di Bilancio ed il Decreto Mille Proroghe diventano gli strumenti per inserire norme che non sempre hanno un nesso con la finalità del provvedimento legislativo, ma a...

di Norberto Maccagno


Un regolamento, in fase di realizzazione, definirà le regole per iscriversi. Pollifrone (CAO Roma): “l’obiettivo è quello di tutelare sempre la salute dei cittadini”


La parodontite nei suoi stadi più avanzati può portare a dei disallineamenti o affollamenti dentali che vanno a compromettere l’estetica e a creare, quindi, una situazione...

di Lara Figini


Quelle odontoiatriche seguono lo stesso principio. Di Gioia (POIESIS): anche in caso di prestazioni rese nell’ambito anatomico di competenza extra orale


Altri Articoli

Oltre il 59% della popolazione spagnola tra i 35 e i 44 anni necessita di un qualche tipo di protesi dentale


Come verificare se le certificazioni dei Dispositivi medici sono corrette, quali le responsabilità se non lo fossero ed in caso di “incedente” come ci si deve comportare? I consigli...


Firmato il protocollo di intesa tra Governo, Regioni e Province Autonome e FNO TRSM PSTRP per la somministrazione dei vaccini da parte di tutti i professionisti sanitari, compresi gli igienisti...


Iandolo (Cao): “Abbiamo di fronte quattro anni di lavoro a tutela della salute. Prima sfida, le vaccinazioni: adesione massiva ed entusiasta degli Odontoiatri”


Vengono ricordati i doveri dell’iscritto che non comunica il proprio indirizzo ma anche quelle per l’Ordine che non sanziona 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente