HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
20 Giugno 2007

Il fluoro nella profilassi odontoiatrica

di D. Francioli, *C. Brettoni, **C. Codeluppi, ***E. Bartolini


Il lavoro mira a sottolineare l’importanza del fluoro, elemento che, attraverso un peculiare meccanismo d’azione, favorisce la formazione di uno smalto più resistente all’attacco della placca batterica ed è quindi indispensabile per una sana e robusta crescita del dente. Ciò è reso possibile grazie a una corretta fluoroprofilassi, che può essere attuata a tre diversi livelli: sistemico, topico professionale e topico domiciliare.
La profilassi sistemica si attua attraverso la fluorizzazione di acqua
potabile, latte, sale da cucina e l’assunzione di compresse al fluoruro; quella topica professionale attraverso l’utilizzo di lacche fluorurate, IFRD, ionoforesi o gel al fluoro; infine, quella topica domiciliare attraverso l’utilizzo di dentifrici, collutori o gel al fluoro. Per ottenere un’efficace fluoroprofilassi e una diminuzione dei rischi di tossicità del fluoro, è necessario che ogni operatore conosca le caratteristiche fisiologiche e abitudinarie di ogni paziente per poter scegliere il modo, la dose e il tempo di somministrazione del fluoro più adeguati.

The fluoride prophylaxis in dentistry
This paper describes the important role of fluoride in prevention of teeth’s caries. The fluoride favours formation of enamel more bacterial plaque proof. That is possible through a right fluoride prophylaxis systemic, topical professional or topical domiciliary.
The systemic prophylaxis is made through fluoridation of drinkable water, milk, kitchen salt or fluoride tablets; the topical professional through fluoride sealing, IFRD, into phoresis or fluoride gel and the topical domiciliary through tooth fluorine paste, fluorine mouthwash or fluorine gel. In order to obtain a correct fluoride prophylaxis and decrease of fluorine toxicity risk is necessary that every operator knows the physiological characteristics and custom of every patient for choose the right fluorine therapy.

Qualifiche Autori:
Libero professionista - Firenze
*Libero professionista - Siena
**Libero professionista - Parma
***Libero professionista - Arezzo



Articoli correlati

Come per la maggior parte delle malattie croniche, è possibile evitare l’insorgenza e l’avanzamento della parodontite tenendo sotto controllo i fattori causali.Controllare il...

di Lara Figini


La fluorosi è una condizione cronica causata dall'eccessiva ingestione di fluoro. Ciò determina un’alterata formazione dello smalto, caratterizzata dall’ipomineralizzazione,...

di Simona Chirico


La carie dentale continua a essere un grave problema di salute pubblica per tutte le fasce d’età, soprattutto per le popolazioni più disagiate, nonostante l’introduzione da più di...

di Lara Figini


E' stato dimostrato ampiamente che spazzolare i denti regolarmente con un dentifricio contenente fluoro riduce l'insorgenza di carie dentale [Marinho V. 2003]. Il suo meccanismo d'azione è...


Altri Articoli

La Regione conferma vaccinazione per tutti gli operatori sanitari e di interesse sanitario. Per i non iscritti all’Ordine la prenotazione deve essere fatta singolarmente


Sinergia Associazione Italiana Odontoiatri-Tokuyama: i soci riceveranno un "Welcome kit" fino al 30 aprile


Il prof. Gagliani pone l'attenzione su di una ricerca che evidenza come la scienza dei materiali e l’intelligenza artificiale possa contribuire a rendere l’ambiente poco ospitale per i virus

di Massimo Gagliani


L’Ordinanza del Generale Figliulo con le nuove priorità di vaccinazione potrebbe coinvolgere anche tutte le figure presenti in studio. Per l’ANTLO, anche gli odontotecnici  


Il mercato chiederà meno vendita diretta e più assistenza e consulenza, ipotizza Maurizio Quaranta (ADDE) evidenziando la difficoltà per i depositi di trovare un ricambio generazionale qualificato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente