HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
15 Aprile 2008

Screening pedo-ortodontico nel territorio lombardo

di **M. Maddalone, *P. Sanpaoli, *C. Gandolfi, M. Ferrari, F. Bellinzona, E. Bassetti


La Sezione delle Scienze Pedo-Ortodontiche della Clinica Odontoiatrica dell’Università di Milano-Bicocca ha organizzato nel mese di novembre del 2006, in collaborazione con il Comune di Monza e l’ASL3, uno screening su pazienti in età pediatrica al fine di identificare le principali patologie dentali che colpiscono questa fascia di età.
I dati raccolti sono stati utilizzati in modo anonimo per una valutazione statistica sullo stato di salute odontoiatrico della popolazione
scolastica
presa in esame. Sono stati presi in considerazione diversi parametri al fine di identificare le condizioni di igiene orale, lo stato
parodontale, la cariorecettività e la presenza di disgnazie o malformazioni dento-maxillo-faciali degli scolari sottoposti a screening. I dati sono stati raccolti da operatori professionali (igienisti, odontoiatri, specialisti in ortodonzia) afferenti o strutturati presso l’Università Milano-Bicocca, opportunamente addestrati, su giovani appartenenti a una classe di età compresa fra 6 e 13 anni.
Lo stato di salute orale dei pazienti esaminati è risultato molto soddisfacente specie se viene valutata la prevalenza e la distribuzione della patologia cariosa. Gli stessi indicano chiaramente quali dovranno essere le linee guida per riuscire a eradicare o perlomeno a ridurre fortemente la carie dentale nel territorio preso in esame.
Parallelamente è risultata evidente la concomitante alta prevalenza di alterazioni dento-maxillo-faciali che possono trarre ampio beneficio da interventi precoci in grado di modulare positivamente modelli di crescita alterati.

Pedo-orthodontic screening in Lombardia region
The pedo-orthodontic department of the University of Milano-Bicocca organized in the month of November 2006 in cooperation with the city of Monza and the ASL 3 a screening on children of paediatric age with the goal to investigate the epidemiology and offer a valuable contribution in limiting and possibly reducing the prevalence of carious lesions.
Oral health recorded was generally good and data clearly indicate possible future strategies to further reduce caries prevalence in children population in our district. A parallel high prevalence of orthodontic deformities was registered. This kind of problems many times could be more easily solved if treatment begins before pubertal growth spur. An early diagnosis, made in school environment, allows clinician to select cases that could benefit of an early therapy.


Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Milano-Bicocca
Dipartimento di Neuroscienze e Tecnologie Biomediche
Cattedra di Clinica Odontoiatrica - CLOPD - CLID
UO di Odontostomatologia - Direttore: prof. M. Baldoni
*Igienista dentale
**Dirigente medico di I livello - Ospedale S. Gerardo di Monza



Articoli correlati

Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


Quanto costa l’assistenza orale? Per identificare il peso economico di una patologia, vale la pena capire la quantità di risorse che potrebbero essere risparmiate se tale...

di Lorenzo Breschi


Le bevande a base di soia sono sempre più promosse come alternative salutari al latte bovino, ma dati di letteratura ne evidenziano le differenti proprietà anticariogene e...

di Lara Figini


Lo studio qui presentato ha quantificato e confrontato le modalità di trattamento per le lesioni cariose occlusali profonde tra un gruppo di dentisti giapponesi.Essi avevano di...

di Massimo Gagliani


Altri Articoli

Rispettare l’ambiente costa fatica (in realtà poca), rinunce (anche queste poche) e quello dell’impegnarsi per il bene collettivo alla fine rischia di rimanere una frase che suona bene, ma molto...

di Norberto Maccagno


Si chiama Associazione Nazionale Odontoiatri e Medici Convenzionati e si pone come portavoce di tutti coloro che credono nella Sanità Integrativa e vogliono renderla una opportunità per...


Quelle odontoiatriche seguono lo stesso principio. Di Gioia (POIESIS): anche in caso di prestazioni rese nell’ambito anatomico di competenza extra orale


Caprara: è una strada da percorrere per il nostro bene e quello dei nostri pazienti, non per tornaconti personali o per strategie di marketing


Intervista al presidente SIE alla vigilia del Congresso Nazionale. Vittorio franco: è una delle più importanti branche dell’odontoiatria che merita di essere “specialità” 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi