HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
15 Aprile 2008

Screening pedo-ortodontico nel territorio lombardo

di **M. Maddalone, *P. Sanpaoli, *C. Gandolfi, M. Ferrari, F. Bellinzona, E. Bassetti


La Sezione delle Scienze Pedo-Ortodontiche della Clinica Odontoiatrica dell’Università di Milano-Bicocca ha organizzato nel mese di novembre del 2006, in collaborazione con il Comune di Monza e l’ASL3, uno screening su pazienti in età pediatrica al fine di identificare le principali patologie dentali che colpiscono questa fascia di età.
I dati raccolti sono stati utilizzati in modo anonimo per una valutazione statistica sullo stato di salute odontoiatrico della popolazione
scolastica
presa in esame. Sono stati presi in considerazione diversi parametri al fine di identificare le condizioni di igiene orale, lo stato
parodontale, la cariorecettività e la presenza di disgnazie o malformazioni dento-maxillo-faciali degli scolari sottoposti a screening. I dati sono stati raccolti da operatori professionali (igienisti, odontoiatri, specialisti in ortodonzia) afferenti o strutturati presso l’Università Milano-Bicocca, opportunamente addestrati, su giovani appartenenti a una classe di età compresa fra 6 e 13 anni.
Lo stato di salute orale dei pazienti esaminati è risultato molto soddisfacente specie se viene valutata la prevalenza e la distribuzione della patologia cariosa. Gli stessi indicano chiaramente quali dovranno essere le linee guida per riuscire a eradicare o perlomeno a ridurre fortemente la carie dentale nel territorio preso in esame.
Parallelamente è risultata evidente la concomitante alta prevalenza di alterazioni dento-maxillo-faciali che possono trarre ampio beneficio da interventi precoci in grado di modulare positivamente modelli di crescita alterati.

Pedo-orthodontic screening in Lombardia region
The pedo-orthodontic department of the University of Milano-Bicocca organized in the month of November 2006 in cooperation with the city of Monza and the ASL 3 a screening on children of paediatric age with the goal to investigate the epidemiology and offer a valuable contribution in limiting and possibly reducing the prevalence of carious lesions.
Oral health recorded was generally good and data clearly indicate possible future strategies to further reduce caries prevalence in children population in our district. A parallel high prevalence of orthodontic deformities was registered. This kind of problems many times could be more easily solved if treatment begins before pubertal growth spur. An early diagnosis, made in school environment, allows clinician to select cases that could benefit of an early therapy.


Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Milano-Bicocca
Dipartimento di Neuroscienze e Tecnologie Biomediche
Cattedra di Clinica Odontoiatrica - CLOPD - CLID
UO di Odontostomatologia - Direttore: prof. M. Baldoni
*Igienista dentale
**Dirigente medico di I livello - Ospedale S. Gerardo di Monza



Articoli correlati

In questa revisione sistematica gli autori hanno voluto determinare l’esito del trattamento basato sull’incappucciamento diretto della polpa in denti permanenti ad apice maturo...

di Lara Figini


Il fluoro, nelle sue molteplici forme, è utilizzato in odontoiatria come misura preventiva della carie e in concentrazioni più basse può essere autoapplicato dal paziente...

di Lara Figini


La considerazione del prof. Massimo Gagliani partendo dal fatto che stanno aumentano le lesioni dentali di origine non cariosa

di Massimo Gagliani


Per ripristinare i denti posteriori affetti da carie dentale è disponibile in commercio un’ampia gamma di materiali. Quello più a lungo utilizzato in passato è stato...

di Lara Figini


La conservazione dei denti decidui è essenziale per la salute orale e per il mantenimento delle funzioni della masticazione e della parola. Tuttavia la carie dentale tra i...

di Alessandra Abbà


Altri Articoli

Agorà del Lunedì     20 Settembre 2021

Game changer….

Per il prof. Gagliani è questa la scelta che deve fare l’odontoiatra: riorganizzarsi per dare risposte alle “nuove” esigenze dei pazienti oppure arroccarsi in un giardinetto costituito di...

di Massimo Gagliani


Luca è un dentista titolare di un piccolo studio di provincia, Anna (entrambi i nomi sono di fantasia) è la sua assistente: in studio sono solo loro due. Dal 15 ottobre prossimo, per via di...

di Norberto Maccagno


Venerdì 1 ottobre ad Asti al Dental Forum odontoiatri ed odontotecnici potranno esercitarsi con stanner e sotware giudati dagli esperti del team Grow Up


Sono stati gli agenti della polizia di Stato a denunciare un uomo di 53 anni per esercizio abusivo della professione medica. Secondo la stampa locale gli agenti del Commissariato di Secondigliano e...


Chi deve controllare, quali le sanzioni e come deve essere “gestito” il dipendente sprovvisto, ed i collaboratori non dipendenti?


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio