HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
01 Giugno 2011

Valutazione qualitativa e quantitativa della placca batterica in pazienti geriatrici sottoposti a trattamento ortodontico-protesico

di G. Galbiati, L. Giannini, A. Porro, C. Maspero


Obiettivi. Lo scopo di questo lavoro consiste nel valutare i cambiamenti qualitativi e quantitativi della flora batterica del cavo orale in un gruppo di pazienti geriatrici durante le varie fasi dell’iter preventodontico in uso presso la Scuola di Milano.
Materiali e metodi. I pazienti geriatrici, prima di accedere alla terapia ortodontica, vengono inseriti in un iter preventodontico il quale prevede una fase iniziale di 4 mesi che comprende programmi di istruzione, motivazione e profilassi. Durante questo periodo il paziente è sottoposto anche a sedute di igiene professionale oppure, dove è necessario, a una valutazione parodontale più approfondita. L’iter si divide in sei livelli e il paziente ha la possibilità di ripetere tre volte la procedura. Lo studio condotto ha compreso un campione di 42 pazienti. A ciascun paziente sono stati effettuati prelievi di placca sopragengivale dalla superficie linguale dell’elemento 46 nelle diverse fasi dell’iter preventodontico.
Risultati. Dallo studio si evince che l’indice di placca decresce notevolmente nelle varie fasi. Dal punto di vista qualitativo, la totalità dei cocchi e dei bacilli decresce.
Conclusioni. Da questo studio emerge l’importanza della figura dell’igienista dentale che accompagna il paziente durante tutto l’iter preventodontico. Il ruolo dell’igienista dentale consiste nell’istruzione, nella motivazione e nel rinforzo motivazionale del paziente il cui cavo orale spesso non è in condizioni ottimali all’inizio della terapia ortodontica.



Articoli correlati

Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


Quanto costa l’assistenza orale? Per identificare il peso economico di una patologia, vale la pena capire la quantità di risorse che potrebbero essere risparmiate se tale...

di Lorenzo Breschi


“La presenza di placca in un sito implantare determina un rischio aumentato di circa 14,3 volte di insorgenza e progressione di una perimplantite”, ad evidenziarlo è il vice presidente...


Il nuovo regolamento dell’inabilita temporanea a favore dei liberi professionisti ha rappresentato un cambio di paradigma: ha spostato questo tipo prestazioni dall’alveo di quelle assistenziali a...


Indirizzare i politici per fare in modo che la prevenzione diventi, all’interno delle politiche sanitarie europee e nazionali, un cardine della salute orale, così come, oggi, lo è di quella...


Altri Articoli

Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


“Apprendo con grande stupore a mezzo stampa di una presunta querela che sarebbe stata sporta nei miei confronti da parte dell’ANDI – dichiara Marco Vecchietti, Amministratore Delegato e...


La Regione Toscana, con la Legge regionale n° 50, ha modificato la L.R. 5 agosto 2009 n°51 "Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi...


Avevano permesso ad un non laureato ed abilitato di curare i loro pazienti e per questo il giudice di Lucca ha condannato tre iscritti all’Albo per concorso in esercizio abusivo della...


In vista del termine del triennio formativo e dell’obbligo per medici ed odontoiatri iscritti all’Albo di ottemperare al debito formativo previsto l’OMCeO Milano, sul proprio sito,...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi