HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
01 Giugno 2011

Valutazione qualitativa e quantitativa della placca batterica in pazienti geriatrici sottoposti a trattamento ortodontico-protesico

di G. Galbiati, L. Giannini, A. Porro, C. Maspero


Obiettivi. Lo scopo di questo lavoro consiste nel valutare i cambiamenti qualitativi e quantitativi della flora batterica del cavo orale in un gruppo di pazienti geriatrici durante le varie fasi dell’iter preventodontico in uso presso la Scuola di Milano.
Materiali e metodi. I pazienti geriatrici, prima di accedere alla terapia ortodontica, vengono inseriti in un iter preventodontico il quale prevede una fase iniziale di 4 mesi che comprende programmi di istruzione, motivazione e profilassi. Durante questo periodo il paziente è sottoposto anche a sedute di igiene professionale oppure, dove è necessario, a una valutazione parodontale più approfondita. L’iter si divide in sei livelli e il paziente ha la possibilità di ripetere tre volte la procedura. Lo studio condotto ha compreso un campione di 42 pazienti. A ciascun paziente sono stati effettuati prelievi di placca sopragengivale dalla superficie linguale dell’elemento 46 nelle diverse fasi dell’iter preventodontico.
Risultati. Dallo studio si evince che l’indice di placca decresce notevolmente nelle varie fasi. Dal punto di vista qualitativo, la totalità dei cocchi e dei bacilli decresce.
Conclusioni. Da questo studio emerge l’importanza della figura dell’igienista dentale che accompagna il paziente durante tutto l’iter preventodontico. Il ruolo dell’igienista dentale consiste nell’istruzione, nella motivazione e nel rinforzo motivazionale del paziente il cui cavo orale spesso non è in condizioni ottimali all’inizio della terapia ortodontica.



Articoli correlati

Ricercatori italiani hanno misurato l’incidenza della carie sulla base degli indicatori economici e sociali. L’Italia retrocede rispetto ad altri Pesi europei. Prof.ssa Strohmenger: “servono...


I dati di uno studio italiano su bambini di 12 anni pubblicato su Scientific Report: le condizioni socioeconomiche e famigliari influiscono sulla salute orale

di Lara Figini


SIdP: curare l’infiammazione delle gengive fa abbassare fino al 30% e per almeno 6 mesi i principali fattori di rischio cardiovascolare ma con un buon controllo della placca batterica è...


Paglia: la prevenzione della salute orale deve prevedere un approccio materno-infantile, migliorare il benessere di madri, neonati e bambini è la chiave per la salute della prossima generazione


INAIL: 8 infezioni su 10 sono in ambito sanitario ma dopo il lockdow scendono tra le professioni sanitarie ed aumento di altri settori di attività. I pochi dati sull’odontoiatria, rassicurano


Altri Articoli

La fotografia della sanità integrativa per le cure odontoiatriche attraverso i numeri e le criticità per pazienti e dentisti e la proposta di spostare i 4 miliardi di defiscalizzazione per...


Corsi di aggiornamento gratuiti per l’aggiornamento obbligatorio. Possono aderire gli ASO dipendenti degli studi odontoiatrici aderenti a Fondoprofessioni.


Bilancio dell’Ente previdenziale di medici e dentisti sugli aiuti erogati ed alcune precisazioni utili per chi non li ha ricevuti ma ancora potrebbe


Ricercatori italiani hanno misurato l’incidenza della carie sulla base degli indicatori economici e sociali. L’Italia retrocede rispetto ad altri Pesi europei. Prof.ssa Strohmenger: “servono...


Faranno parte della CAO provinciale anche Raimondo Raffaele, Gemelli Andrea, Noce Daniele,Tomasin Lisa


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio