HOME - Igiene e Prevenzione
 
 
12 Dicembre 2013

Effetto della somministrazione giornaliera di compresse contenti probiotici in bambini ad elevato rischio di carie

I risultato di una ricerca italiana

Uno studio randomizzato in doppio-cieco condotto su 191 bambini di 6/8 ad alto rischio di carie, ha valutato se l'uso di compresse contenenti probiotici (Lactobacillus brevis CD2, Inersan ®, CD Investments srl) potesse ridurre il pH della placca batterica, la concentrazione di streptococchi salivari del gruppo mutans (ms) ed il sanguinamento al sondaggio.

Lo studio, tutto italiano, è stato pubblicato sul numero 5/2013 della rivista Clin Oral Investig, questi gli autori:  Campus G, Cocco F, Carta G, Cagetti MG, Simark-Mattson C, Strohmenger L, Lingström P.

Dalla ricerca è emerso che dopo 6 settimane di assunzione del probiotico è stata riscontrata una riduzione statisticamente significativa delle concentrazioni di ms (p=0.01) e del sanguinamento al sondaggio (p=0.02) ed una minor caduta del pH dopo sciacquo con saccarosio. Conclusioni: L'uso di L. brevis CD2 ha prodotto un effetto positivo sulla salute orale. La riduzione della caduta del pH della placca, della concentrazione salivare degli streptococchi del gruppo mutans e del sanguinamento al sondaggio, conseguenti all'uso del probiotico, può concorrere a ridurre il rischio di carie e aumentare la salute gengivale.

"Questo studio -commenta Maria Grazia Cagnetti (nella foto), uno degli Autori del Lavoro- fornisce prove a favore del potenziale uso del probiotico testato come nuovo alimento funzionale".

Articoli correlati

Il paziente anziano in ambito odontoiatrico va generalmente considerato un soggetto “fragile”, verso il quale il clinico deve rivolgere attenzioni particolari.Questa...

di Lara Figini


I disturbi dell’alimentazione (ED), come l’anoressia o la bulimia, sono gravi malattie psicosociali che colpiscono adulti e soprattutto adolescenti.Gli individui affetti da ED...

di Alessandra Abbà


Uno studio pubblicato sul Journal of Dentistry  ha stimato i rischi degli operatori di essere infettati da un paziente asintomatico se utilizzano i corretti DPI

di Lara Figini


Un gruppo di autori italiani ha eseguito una revisione della letteratura SARS-CoV-2 e ha illustrato i protocolli di sicurezza in odontoiatria e medicina orale più accettati, proponendo un confronto...

di Lara Figini


È risaputo che la presenza di alti livelli di placca causa gengivite. Gli spazzolini elettrici sono generalmente considerati più efficaci di quelli manuali nella rimozione della...

di Giulia Palandrani


Altri Articoli

Tra le richieste anche quella di sostenere la produzione europea. Già oggi in commercio prodotti riciclabili che rispettano le indicazioni ministeriali, l’ambiente e risultando anche economici


Finisce davanti al giudice la richiesta di un ASO che riteneva i problemi a schiena e spalle fossero di natura professionale. Riconosciuto l’indennizzo per l’inabilità certificata


Fino al 28 ottobre sarà possibile iscriversi al test per l’anno accademico 2020-2021. 25 i posti disponibili, Roma la sede dei corsi 


Riferito ai 4 mesi di pandemia è a disposizione di imprese e attività professionali con alcune limitazioni. Possibile decidere di “cederlo” 


Lo rivela uno studio pubblicato su Frontiers in Public Health. Secondo i ricercatori serve però tempo


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio