HOME - Implantologia
 
 
07 Giugno 2018

Parametri che influenzano la frattura di un impianto

Dati di uno studio in vitro

di Lara Figini


L’implantologia offre ormai risultati di alta qualità grazie ai recenti sviluppi tecnologici. La prognosi della resistenza meccanica di un impianto è fortemente influenzata da:

  • condizioni di carico durante la masticazione;
  • alcuni meccanismi fisiologici come l'osteointegrazione e il riassorbimento osseo;
  • alcune patologie e abitudini del paziente.

Il tempo di masticazione durante ogni pasto è stimato in media tra gli 8 e i 16 minuti, con un totale di 500.000/1 milione di cicli all'anno.

Le forze di masticazione cambiano in base a età, sesso e posizione del dente. Le forze applicate sui molari, per esempio, sono comprese tra 390 e 800 N, sui premolari e canini tra 208 e 288 N e sugli incisivi tra 155 e 200 N.

Ma quali sono le prestazioni meccaniche di un impianto? Come si può evitare o ritardare la frattura?

Tipologia di ricerca e modalità di analisi

In uno studio in vitro pubblicato su The Journal of Prosthetic Dentistry di aprile 2018, tramite l'analisi degli elementi finiti (FEA) viene valutata l'influenza dei parametri di progettazione sulle prestazioni meccaniche di un impianto in relazione alle condizioni di prova della norma ISO 14801.

Un impianto dentale endosseo è stato caricato in condizioni di test ISO 14801 mediante simulazione numerica, valutando 4 parametri:

  • area di contatto tra l'impianto e lo strumento di carico;
  • lunghezza dell’impianto;
  • profondità di inserzione dell'impianto nell’osso;
  • rigidità del materiale utilizzato per l’impianto.

L’analisi degli elementi finiti (FEA) è stata utilizzata per valutare la forza necessaria per raggiungere il cedimento dell'impianto e la sua resistenza alla frattura. 

Risultati

Dallo studio è emerso che il punto di frattura di un impianto dentale può essere aumentato del 41% migliorando la superficie di contatto masticante, del 20% in base al tipo di materiale, del 4% in base alla lunghezza della vite e dell'1,4% aumentando la profondità di inserzione dell'impianto nell’osso.

Conclusioni

In base alle prove di fatica in condizioni ISO 14801 si può concludere che la superficie di contatto è risultata essere il parametro principale che influenza le prestazioni meccaniche di un impianto.

Implicazioni cliniche

Alcuni parametri, come la superficie di contatto masticatorio, influenzano in modo importante la resistenza dell'impianto alla frattura. L'analisi degli elementi finiti deve essere considerata nel processo di progettazione degli impianti uno strumento prezioso per migliorare le loro prestazioni meccaniche complessive.

Per approfondire

de la Rosa Castolo G, Guevara Perez SV, ArnouxP-J, Badih L, Bonnet F, Behr M. Mechanical strength and fracture point of a dental implant under certification conditions: a numerical approach by finite element analysis. The Journal of Prosthetic Dentistry 2018;119(4):611-9.

Articoli correlati

Lo spiega a Dica33 il presidente SIdP in una video intervista che può essere condivisa con i propri pazienti per sensibilizzarli sulla necessità di mantenere in salute non solo i denti naturali ma...


A cura della Commissione Albo Odontoiatri (CAO) nazionale e Italian Academy of Osseointegration (IAO), è frutto di un lavoro di revisione sul testo del 2014 in base agli aggiornamenti normativi


Per la Cassazione incombe sull’odontoiatra la prova dell'assenza del nesso causale. Leggi la sentenza


La cura dei pazienti è affare diverso dall’infilare delle viti nell’osso. Così il prof. Massimo Gagliani commentando un articolo pubblicato sul JDR nel suo Agorà del lunedì ...

di Massimo Gagliani


Ne parliamo con Alberto Fonzar che dice: ‘’Io sto dalla parte dei denti’’. Ecco i consigli su quali scelte proporre al paziente considerando sia gli aspetti clinici che economici


Altri Articoli

Un Agorà del Lunedì a puntate. In questa, il prof. Gagliani parla di come la Seconda Guerra Mondiale abbia cambiato l’endodonzia e della Scuola di Odontoiatri Generici 

di Massimo Gagliani


Precisazione della FNOMCeO. Ci si potrà iscrivere all’Albo dei medici in un Ordine provinciale e a quello degli odontoiatri in un'altra provincia


Il Presidente Draghi cambia il Commissario per l’emergenza Covid e si affida ad un esperto di logistica militare


Per stimare la diffusione in Italia delle tre varianti di coronavirus attivata un'indagine rapida coordinata dall'Istituto Superiore di Sanità


La comunicazione di una cattiva notizia è un momento difficile e stressante per tutti i professionisti sanitari inclusi gli odontoiatri. Ecco i consigli su...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP