HOME - Implantologia
 
 
30 Ottobre 2018

Riabilitazione di tre elementi con tre impianti CSR di diversa morfologia di collo

Giuseppe Pellitteri

Giuseppe PellitteriGiuseppe Pellitteri

Paziente donna di 40 anni con forcazione di terzo grado sull’elemento 16 e grave riassorbimento osseo degli elementi 14 e 15 che ne provocava mobilità di terzo grado. La paziente è stata trattata in due tempi chirurgici a distanza circa di un anno e mezzo l’uno dall’altro.

In virtù della giovane età della paziente e in favore della semplificazione dell’igiene orale, la riabilitazione ha previsto l’inserimento di un impianto e di una corona per la sostituzione di ciascun elemento mancante.

Nella prima fase chirurgica è stata realizzata un’estrazione conservativa dell’alveolo naturale dell’elemento 16 e un rialzo di seno, seguito dall’inserimento di un impianto CSR Wide Neck.

La seconda fase chirurgica ha interessato gli elementi 14 e 15, che sono stati estratti e subito sostituiti con due impianti CSR - Sweden & Martina: Straight Neck e Reduced Neck.


Sotto le fasi cliniche.


Fig. 1Fig. 1


Fig. 2Fig. 2

Figg. 1, 2 Vista occlusale e Rx endorale: è possibile notare la forcazione dell’elemento 16

Fig. 3Fig. 3

Fig. 4Fig. 4

Figg. 3, 4 Estrazione conservativa dell’alveolo naturale: la corona viene sezionata in tre parti al fine di mantenere l’anatomia ossea residua e il setto interradicolare

Fig. 5Fig. 5

Fig. 6Fig. 6

Figg. 5, 6 Il setto interradicolare viene preparato con delle frese per realizzare un rialzo di seno

Fig. 7Fig. 7

Fig. 8Fig. 8

Figg. 7, 8 All’interno del setto vengono inseriti prima del collagene e successivamente del materiale da innesto

Fig. 9Fig. 9

Fig. 10Fig. 10

Figg. 9, 10 Un impianto CSR ø 3.80 mm Wide Neck viene inserito nell’alveolo

Fig. 11Fig. 11

Fig. 12Fig. 12

Figg. 11, 12 Vista occlusale e Rx endorale post-inserimento implantare; successivamente il sito è stato ricoperto con un impacco parodontale per una settimana

Fig. 13Fig. 13

Fig. 14Fig. 14

Fig. 15Fig. 15

Figg. 13-15 Il sito viene lasciato guarire per seconda intenzione e ne viene documentata la guarigione ogni due settimane. Le foto mostrano la guarigione del sito a due, quattro e otto settimane dalla chirurgia: è apprezzabile il guadagno di volume dei tessuti molli

Fig. 16Fig. 16

Fig. 16 A quattro mesi dalla chirurgia il sito è completamente guarito e si procede alla presa d’impronta

Fig. 17Fig. 17

Fig. 18Fig. 18

Figg. 17, 18 Dopo la presa dell’impronta e lo sviluppo del modello la protesi viene disegnata con software Exocad

Fig. 19Fig. 19

Fig. 20Fig. 20

Figg. 19, 20 La corona realizzata in CAD/CAM viene provata su modello

Fig. 21Fig. 21

Fig. 22Fig. 22

Figg. 21, 22 Protesi avvitata realizzata in CAD/CAM al momento della consegna e due settimane dopo

Fig. 23Fig. 23

Fig. 24Fig. 24

Figg. 23, 24 A due mesi dalla consegna della protesi è possibile notare la crescita delle papille intorno alla corona

Fig. 25Fig. 25

Fig. 26Fig. 26

Fig. 27Fig. 27

Fig. 28Fig. 28

Figg. 25-28 Rx endorale al momento della consegna della corona e Rx di controllo a 12 mesi: è possibile apprezzare il recupero dei volumi ossei intorno all’impianto. Contestualmente è possibile notare il riassorbimento osseo intorno agli elementi 14 e 15, visibile anche nell'immagine

Fig. 29Fig. 29

Fig. 30Fig. 30

Figg. 29, 30 In seconda fase chirurgica viene realizzata l’estrazione dell’elemento 14 e viene inserito un impianto CSR ø 3.80 mm Straight Neck

Fig. 31Fig. 31

Fig. 32Fig. 32

Figg. 31, 32 Vista occlusale e Rx dell’impianto appena inserito

Fig. 33Fig. 33

Fig. 34Fig. 34

Figg. 33, 34 Successivamente viene estratto l’elemento 15, realizzato un mini rialzo di seno e inserito un impianto CSR ø 4.20 Reduced Neck, come mostra la Rx

Fig. 35Fig. 35

Fig. 36Fig. 36

Figg. 35, 36 Agli impianti vengono avvitati dei pilastri provvisori in PEEK fresati e lucidati; su di essi vengono ribasati dei denti del commercio

Fig. 37Fig. 37

Fig. 38Fig. 38

Figg. 37, 38 Immagine vestibolare delle corone provvisorie avvitate, consegnate lo stesso giorno della chirurgia. A 5 mesi dalla chirurgia viene presa l’impronta con transfer Pick-up

Fig. 39Fig. 39

Fig. 40Fig. 40

Figg. 39, 40 Rx alla presa d’impronta sugli elementi 14 e 15 e Rx a un mese dalla presa d’impronta: sull’elemento 16 è possibile notare il completamento dell’integrazione dell’impianto, mentre sugli elementi 14 e 15 è visibile la buona crescita ossea intorno alle tre diverse morfologie di collo

Fig. 41Fig. 41

Fig. 41 Alla consegna delle corone è possibile notare l’ottimo stato di salute dei tessuti molli

Articoli correlati

Molti sono i fattori che determinano il successo o il fallimento a lungo termine degli impianti dentali, e uno di questi è la contaminazione batterica.Ben poco si sa...

di Lara Figini


Le considerazioni del prof. Marco Esposito sullo studio (italiano) pubblicato Clinical Trials in Dentistry dal titolo: The impact of repeated abutment changes on peri-implant tissue stability:...

di Marco Esposito


Immagine d'archivio

In uno studio in vitro, pubblicato su Oral Surgery gli autori hanno confrontato la preparazione del sito implantare ottenuta mediante un sistema di frese rotanti a paragone con quella ottenuta...

di Lara Figini


In ambito implanto-protesico talvolta, anche di fronte a impianti completamente osteointegrati, esiste il rischio di riassorbimento osseo nelle regioni perimplantari, attivato o...

di Lara Figini


In implantologia non è insolito che, per vari motivi, vengano inseriti impianti in posizioni al di fuori dell’involucro osseo con conseguente deiscenza ossea vestibolare....

di Lara Figini


Altri Articoli

Aziende     30 Ottobre 2020

Informati, ispirati ed educati

TePe Share è un progetto per accrescere ulteriormente la consapevolezza riguardo l’importanza di una buona igiene orale


Concorso pubblico unificato, per titoli ed esami, per tre posti a tempo indeterminato. Le domande entro il 23 novembre 2020 


Molti i temi in agenda della neonata Commissione: dalla questione dell’abusivismo, alla sentenza del Consiglio di Stato, passando dall’organizzazione dei rapporti con le Commissioni territoriali...


Video incontro con Giacomo Derchi ed Enrico Manca con consigli, indicazioni e considerazioni su materiali e tecniche da utilizzare. Occasione anche per sfogliare insieme il loro libro edito da Edra


Dal report settimanale del Ministero della Salute, forti preoccupazioni in molte regioni: “si va verso uno scenario 4”, quello di un lockdown. Fine settimana di valutazioni per il Governo


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


14 Ottobre 2020
Vedo moderno ed avviato studio a Milano

Moderno e avviato studio dentistico, regolarmente autorizzato, mq 80, predisposto per due unità operative, stanza sterilizzazione, radiografico opt e dotato di strumentazione per esercitare le principali branche odontoiatriche, spogliatoio e bagno per il personale, bagno per pazienti. Possibilità di subentro graduale con varie soluzioni. Milano, zona Bicocca-Niguarda. Trattativa riservata. 345 9776587. mail: aumas001@gmail.com

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Emergenza Covid ed odontoiatria: il punto con il presidente Iandolo