HOME - Implantologia
 
 
30 Gennaio 2019

Rialzo del seno mascellare e complicanze infettive. Quale antibiotico somministrare? 

di Lara Figini


L’intervento di rialzo del seno mascellare è dimostrato essere una metodica sicura ed efficace per creare e ottimizzare la formazione di osso per il posizionamento degli impianti nei casi di seni pneumatizzati. Tuttavia, talvolta può comportare complicanze intra- e post-operatorie, quali infezione, che possono influenzare i risultati chirurgici.

L'infezione può verificarsi in due modi: infezione dell'innesto situato sotto alla membrana sinusale rialzata e infezione del seno stesso. Nei casi in cui compare infezione, diventa necessaria la somministrazione di antibiotici.

Ma quale tipo di antibiotico prescrivere in questi casi? Un antibiogramma della flora batterica presente nel seno mascellare fornirà specifiche informazioni su cui basare efficacemente il trattamento antibiotico.

Tipologia di ricerca e modalità di analisi
In uno studio pubblicato su Clinical Oral Implants Research di novembre 2018, gli autori hanno utilizzato antibiogrammi per determinare l'antibiotico di scelta per il trattamento delle infezioni nei pazienti sottoposti a chirurgia di rialzo del seno mascellare.

Un totale di 174 pazienti (90 donne e 84 uomini) con un'età media di 55,92 anni è stato sottoposto a 227 interventi di rialzi del seno. Dopo il sollevamento della membrana gli autori hanno raccolto un campione batterico dal pavimento del seno mascellare con un batuffolo di cotone

Il campione prelevato è stato quindi posto in una cultura di agar di sangue e agar di cioccolato e incubato per 48 ore a 37 °C. Successivamente, sono state eseguite le analisi microbiologiche. Gli antibiogrammi sono stati eseguiti per ciascuna coltura positiva per identificare l’antibiotico più sensibile.

Gli antibiotici sono stati raggruppati secondo il loro meccanismo d'azione in:

  • beta-lattamici (penicilline);
  • beta-lattamici (cefalosporine);
  • macrolidi;
  • chinoloni;
  • fosfomicina;
  • aminoglicosidi o trimetoprim-sulfametossazolo.

Risultati
Di 227 colture, il 18,1% è risultato batterio-positivo. Il 45% delle colonie batteriche presenti era del genere Streptococco, la maggior parte dei quali apparteneva al gruppo dello Streptococcus viridans (61,1%). I batteri analizzati mostravano una maggiore resistenza ai macrolidi e una maggiore sensibilità a penicilline, cefalosporine e ciprofloxacina.

Gli antibiotici che hanno mostrato la maggior efficacia sono risultati essere, in ordine: ampicillina, amoxicillina-acido clavulanico e ciprofloxacina.

Conclusioni

Sulla base degli antibiogrammi eseguiti in questo studio, gli antibiotici a maggiore efficacia contro le possibili complicanze infettive negli interventi di rialzo del seno mascellare sono i seguenti: ampicillina, amoxicillina-acido clavulanico,e ciprofloxacina.

Implicazioni cliniche
Clinicamente, gli antibiogrammi si sono rivelati utili in quanto permettono la prescrizione di antibiotici specifici per risolvere possibili infezioni del seno mascellare post-operatorie.

Per approfondire

Carreño Carreño J, Gómez-Moreno G, Aguilar-Salvatierra A, Martínez Corriá R, Menéndez López-Mateos ML, Menéndez-Núñez M. The antibiotic of choice determined by antibiogram in maxillary sinus elevation surgery: A clinical study. Clin. Oral Impl Res 2018;29:1070-6.

Articoli correlati

Edentulia dei mascellari sarà una delle sfide che l’odontoiatria italiana dovrà affrontare sia dal punto di vista della qualità di vita dei pazienti che per gli aspetti economici e...


Quando la tecnologia elide l'imperfezione, nel rispetto dell'idea di tempo ben speso, è allora che la sintesi tra intelligenza artificiale e umana conquista vette altissime. Altrimenti si riduce ad...


“La presenza di placca in un sito implantare determina un rischio aumentato di circa 14,3 volte di insorgenza e progressione di una perimplantite”, ad evidenziarlo è il vice presidente...


La documentazione radiografica pre e post-trattamento è ormai diventata fondamentale in implantologia sia per una corretta pianificazione che per i controlli a distanza. La radiografia...

di Lara Figini


Altri Articoli

Tra i temi di stretta attualità su cui il Governo (o parte di esso) dice di voler intervenire -comunque lo annuncia- c’è quello del salario minimo. Che è di fatto la copia...

di Norberto Maccagno


Quando non si ha la possibilità di utilizzare trapano, anestesia, materiali per otturazioni, tra le tecniche ed i prodotti a disposizione per trattare la carie dei denti da latte, e non solo, in...


“Apprendo con grande stupore a mezzo stampa di una presunta querela che sarebbe stata sporta nei miei confronti da parte dell’ANDI – dichiara Marco Vecchietti, Amministratore Delegato e...


La Regione Toscana, con la Legge regionale n° 50, ha modificato la L.R. 5 agosto 2009 n°51 "Norme in materia di qualità e sicurezza delle strutture sanitarie: procedure e requisiti autorizzativi...


Avevano permesso ad un non laureato ed abilitato di curare i loro pazienti e per questo il giudice di Lucca ha condannato tre iscritti all’Albo per concorso in esercizio abusivo della...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi