HOME - Implantologia
 
 
28 Febbraio 2007

Gestione intraoperatoria di ampie perforazioni della membrana del seno mascellare. Caso clinico

di T. Testori, P. Trisi, *M. Del Fabbro, **L. Francetti, S. Taschieri, A. Parenti, F. Bianchi, F. Zuffetti


Nel presente studio clinico viene illustrata una tecnica chirurgica per riparare ampie perforazioni della membrana schneideriana durante interventi di elevazione del seno. Tale tecnica prevede l’utilizzo di una membrana riassorbibile in  collagene, che viene fissata all’esterno e successivamente viene ribattuta all’interno  creando una nuova cavità che oblitera completamente la perforazione, permettendo così  l’inserimento dell’innesto articolato.
Nel caso clinico descritto, dopo 6 mesi dal posizionamento dell’innesto, è stata eseguita  una biopsia ossea che ha dimostrato la formazione di nuovo osso all’interno della cavità  sinusale. 

Intraoperative treatment of wide perforation in maxillary sinus membrane
A new technique for the management of large perforations of Schneider’s membrane during maxillary sinus elevation is presented. A resorbable collagen membrane is used, fixed outside the antrostomy and then pushed inward to create a new membrane. It thus obliterates large perforations preventing dispersion of particulate graft material inside the sinus. In this case report , a biopsy has been performed after six months and new bone formation inside sinus cavity was shown.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Milano
Dipartimento di Scienze Cliniche “L. Sacco” - Istituto Ortopedico Galeazzi (IRCCS)
Servizio di Odontostomatologia - Reparto di Riabilitazione Orale - Direttore: prof. R.L. Weinstein
Reparto di Implantologia e Riabilitazione orale
Responsabile: dott. T. Testori
*Reparto di Fisiopatologia Orale
Responsabile: dott. M. Del Fabbro
**Reparto di Parodontologia
Responsabile: prof. L. Francetti



Articoli correlati

Allo stato attuale, l’utilizzo di corone singole supportate da impianto è diventato l’approccio di prima scelta per la sostituzione di un dente singolo, specialmente quando...

di Lara Figini


La carie dentale e le malattie periodontali, tra cui gengivite e parodontite, sono causate da batteri organizzati in biofilm tridimensionali adesi alle superfici dentali, ai...

di Lara Figini


Quando un odontoiatra si trova di fronte alla necessità di estrarre un elemento dentario per poi andarlo a sostituire con un impianto nello stesso sito vorrebbe avere la...

di Lara Figini


Al giorno d’oggi i pazienti con mascella completamente edentula possono beneficiare di diversi tipi di riabilitazione protesica. Una di loro è l’overdenture supportata da...

di Lara Figini


Le aspettativa di vita tendono sempre di più a prolungarsi e la popolazione con oltre 65 anni aumenta costantemente e, con essa, il tasso di incidenza di edentulismo...

di Lara Figini


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi